Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Cronaca

Torre del Greco, i carabinieri arrestano un uomo di 42 anni per evasione

Pubblicato

in



Torre del Greco. I arrestano un 42enne residente in via San Gennariello per . L’uomo, già sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, è stato trovato dai carabinieri per strada. Alla loro vista ha provato ad allontanarsi ma è stato rincorso e fermato. A quel punto ha ammesso la propria responsabilità dichiarando di essersi allontanato per comprare delle medicine per la sorella.
E’ stato arrestato e di nuovo sottoposto agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca Nera

Assalto al portavalori a Giugliano: spari da far west

Pubblicato

in

Grida e fuggi fuggi, gente che cerca rifugio nei negozi mentre in piazza si spara. Giugliano, ore 11.

E’ in questo grosso centro della periferia nord di Napoli con numeri da capoluogo di provincia, che va in scena il far west in pieno giorno. A sparare sono tre individui in tuta mimetica, quelle di tipo paramilitare. Volto coperto, i tre stanno attendendo in piazza Annunziata l’arrivo di un furgone portavalori della Cosmopol che deve fare una consegna alla vicina filiale Unicredit. Hanno con loro un’arma lunga non meglio identificata e quando il furgone arriva, sono le 11,20, fanno per mettersi in azione. A bordo del furgone blindato ci sono tre guardie giurate. Quando una di loro scende per fare da apripista si accorge dei tre e si insospettisce.

Risale a bordo e invita il collega a sgommare via. Dai rapinatori partono alcuni colpi di arma da fuoco. Due di questi raggiungono la fiancata sinistra del furgone provocando altrettanti fori ma per fortuna nessuno raggiunge i vigilantes. Alla fine saranno quattro i bossoli trovati a terra dalla Polizia Scientifica giunta da Napoli che ne sta analizzando il calibro. Il furgone non arresta la sua corsa e raggiunge il locale commissariato di Polizia. Si danno alla fuga anche i malviventi, a bordo di un’auto cui adesso si da’ la caccia. Sul posto, nel frattempo, arrivano gli uomini della squadra Mobile della Questura di Napoli e quelli del commissariato di Giugliano cui sono affidate le indagini che dovranno accertare anche eventuali complicita’ con i banditi. Possibile il ricorso ad alcune videocamere presenti in zona. Giuseppe Alviti, leader dell’associazione nazionale delle guardie particolari giurate, lancia l’allarme:. “E’ allarme rosso – sostiene – per il settore della vigilanza privata, in particolar modo per i trasporti valori ma sembra che io sia rimasto il solo ad importarsi di una categoria rassegnata alla macelleria sociale. Le rapine con feriti e morti tra le guardie particolari giurate – sottolinea – si susseguono con ciclicita’ allarmante e nessun ente interviene anche e sopratutto per monitorare se gli istituti si attengono ai protocolli di operativita’ e salvaguardia dell’incolumita’ dell’equipaggio. Probabilmente – conclude con amara ironia – stanno aspettando che il numero di morti ammazzati salga”.

Continua a leggere



Campania

Whirlpool:gli operai di Napoli organizzano ‘4 giornate’ in fabbrica

Pubblicato

in

La proiezione del film ‘Le 4 giornate di Napoli’ di Nanni Loy e un dibattito sul significato di quei momenti riletti alla luce della vertenza Whirlpool.

Gli operai della fabbrica di Napoli est, insieme con Fim, Fiom, Uilm e il Comune di Napoli, hanno organizzato, a partire da una idea delle Rsu, “Le 4 giornate di Whirlpool Napoli. La resilienza dei lavoratori”. Cosi’, domenica prossima, in occasione della ricorrenza delle 4 giornate in cui Napoli insorse contro l’occupazione nazifascista, nella sala sociale della fabbrica, ci saranno la proiezione del film, grazie alla partecipazione del “Festival del Cinema dei Diritti Umani di Napoli”, e il dibattito. Un evento, spiegano le Rsu, che “rievoca e rappresenta, per la caparbieta’, la volonta’, la resilienza e soprattutto per la natura innata di un popolo, i valori di liberta’ e di umanita’ di una citta’, che da sempre ha lottato e si e’ difesa dalle ingiustizie”. Saranno presenti il Comune di Napoli e l’Anpi.

L’evento sara’ anche l’occasione per la presentazione del libro “Storie in centrifuga-Napoli non molla!” di Lorenzo Rossomandi e Rossana Germani. La vertenza degli operai Whirlpool di Napoli va avanti da oltre 16 mesi. Sulla fabbrica pende la spada di Damocle della chiusura dello stabilimento, cosi’ come comunicato dalla multinazionale americana, decisa per il prossimo 31 ottobre. Alla fine di questo mese, dovrebbe essere convocato un tavolo a Roma, alla presenza dei vertici della fabbrica, sindacati e Governo.

Continua a leggere



Pubblicità

Pubblicità

DALLA HOME

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette