Cultura

Dal 24 ottobre sarà possibile visitare la Casa del Bicentenario al Parco archeologico di Ercolano

Dopo più di 30 anni apre al pubblico il “Cantiere open” della Casa del Bicentenario; ai visitatori si aprono le porte della dimora per entrare in alcuni ambienti di un gioiello di vita domestica antica, nonché laboratorio di conservazione per il futuro. Dopo il successo delle precedenti esperienze, diventa stabile il progetto di condivisione del dietro le quinte dei cantieri di conservazione messo in atto dal Parco Archeologico di Ercolano.
Mercoledì 23 ottobre (ore 11) Decumano Massimo. Il progetto è condotto congiuntamente dal Parco Archeologico di Ercolano, il Parco Archeologico di Pompei, l’Herculaneum Conservation Project e il Getty Conservation Institute.
Saranno presenti il Direttore Generale del Grande Progetto Pompei, Mauro Cipolletta; il Direttore Generale del Parco Archeologico di Pompei, Massimo Osanna; il Direttore del Parco Archeologico di Ercolano, Francesco Sirano; il Sindaco del Comune di Ercolano, Ciro Buonajuto; il Presidente dell’Istituto Packard Beni Culturali, Michele Barbieri; il Responsabile dell’Herculaneum Conservation Project, Jane Thompson per il Getty Conservation Institute, conservatore restauratore Leslie Rainer. Chiuderà i lavori l’onorevole Ministro per i Beni e le attività Culturali e per il Turismo, Dario Franceschini.
Il “Cantiere open” della Casa del Bicentenario sarà aperto stabilmente al pubblico del Parco a partire dal 24 ottobre 2019.

Pubblicità'

Davide Falsino torna il libreria con ‘Viandanti – considerazioni musicofile’. Libro e cd con un brano inedito

Notizia Precedente

Infortunio alla caviglia per Lozano. Il ct del Messico: ‘Speriamo sia solo una botta’

Prossima Notizia