Il comando di polizia municipale di Agropoli, nucleo tutela del territorio ha sequestrato un immobile di tre livelli, per circa 240 metri quadrati totali: lo stabile, ancora allo stato grezzo e con le sole strutture orizzontali e verticali in cemento armato già predisposte, sarebbe stato realizzato in difformità rispetto alle autorizzazioni.
Non solo: secondo i vigili urbani il committente non aveva indicato un tecnico abilitato per la direzione dei lavori né un’impresa esecutrice per l’esecuzione dei lavori. Gli agenti di polizia locale hanno rilevato che la sopraelevazione del piano del sottotetto, oltre ad essere difforme dal progetto, era sprovvisto dell’autorizzazione sismica dell’ufficio del Genio civile di Salerno.

Contenuti Sponsorizzati