Napoli, ora è guerra ai Quartieri Spagnoli: nuovi spari nel regno dei Mariano

google news

Napoli. Nove colpi di pistola sono stati esplosi la scorsa notte in piazzetta Concordia, nei quartieri Spagnoli di Napoli. I bossoli sono stati rinvenuti a terra dalla polizia intorno alle 5. Sul posto sono giunte diverse pattuglie e gli uomini della scientifica per accertare se i colpi siano stati esplosi da diverse pistole. Nel sopralluogo, la Polizia Scientifica ha trovato e sequestrato 8 bossoli calibro 9 a terra in piazzetta Concordia, non lontano da dove ieri ne erano stati trovati 26 dello stesso calibro, tra via Colonna Cariati e vico concordia. Anche ieri mattina, sempre nella stessa zona, sono stati trovati a terra ben 26 bossoli. Una prova di forza di un nuovo clan che prova a imporsi nei Quartieri Spagnoli di Napoli. Questo il retroscena che si profila per spiegare i due raid nel giro di meno di 24 ore. Già la scorsa settimana, nello stesso punto ignoti avevano esploso almeno 6 bossoli, poi trovati a terra. Per gli investigatori il messaggio è diretto a Ciro Mariano, il boss dei Quartieri Spagnoli scarcerato poco fa dopo oltre 30 anni di detenzione. La sua presenza nel territorio un tempo roccaforte della sua ‘famiglia’ non è gradita al gruppo degli Esposito-Ricci che gestisce le piazze di droga più fruttuose della zona, tra le quali quella della ‘sposa’, nella parte alta del dedalo di vicoli che si sviluppa a ridosso della centralissima via Toledo, piazza che porta nelle casse della criminalità migliaia di euro a settimana. Il boss è praticamente ‘chiuso’ in casa e gli investigatori sanno che si sposta raramente, forse proprio per il timore di essere colpito in un agguato.