ULTIME CALCIOMERCATO

Napoli-Liverpool, partenopei vogliono vendicare ko 2018

SULLO STESSO ARGOMENTO

A un anno di distanza, Napoli e Liverpool si ritrovano di fronte in Champions League per la gara inaugurale del girone E, che comprende anche Salisburgo e Genk. Nella scorsa stagione, la sfida tra Reds e azzurri ha deciso il passaggio del turno agli ottavi di finale, con la squadra di Klopp che prima di iniziare la cavalcata verso la vittoria finale, ha rischiato seriamente di uscire ai gironi proprio per mano del Napoli. La gara d’andata al San Paolo fu un autentico dominio degli uomini di Ancelotti, che vinsero con merito grazie a un gol nel finale di Lorenzo Insigne. Quella partita rimane ancora oggi l’unica, su 74 gare disputate, in cui il Liverpool non ha effettuato neanche un tiro nello specchio in un singolo match di Champions League. Al ritorno in terra inglese, il gol di Salah e le parate di Alisson decisero match e qualificazione a favore del Liverpool, che poi non si fermo’ piu’ fino al successo finale di Madrid contro il Tottenham (2-0) Ora i Reds tornano a Napoli da campioni d’Europa in carica. L’ultima squadra campione in carica della Champions League ad aver perso la gara d’esordio nell’edizione successiva e’ stata il Milan nel 1994/95 contro l’Ajax: da allora 14 successi e 10 pareggi. Quelli dell’anno scorso non sono gli unici precedenti tra Napoli e Liverpool nelle coppe europee. Le sue squadre si sono affrontate anche nella stagione 2010/11 in Europa League. Al San Paolo fini’ 0-0, mentre ad Anfield i Reds si imposero per 3-1 con una sontuosa tripletta di Steven Gerrard che ribalto’ la rete partenopea di Ezequiel Lavezzi. Il Liverpool arriva al debutto in Champions League da detentrice del titolo con il vento in poppa: a meta’ agosto ha vinto la Supercoppa Europea ai rigori contro il Chelsea e in campionato e’ a punteggio pieno dopo cinque giornate, con cinque punti di vantaggio sul Manchester City. Sembra la Premier League il principale obiettivo di quest’anno della squadra di Klopp (Il titolo nazionale manca a Liverpool dal 1990), che vanta la miglior difesa (solo 4 gol subiti, come Manchester United e Leicester) e il secondo miglior attacco del campionato (15 gol, a una rete di distanza dal City), con Mane’ e Salah gia’ a quota 4. Il Napoli dovra’ fare particolarmente attenzione all’egiziano che, non solo ha deciso il confronto dell’anno scorso, ma al San Paolo e’ gia’ stato grande protagonista con la maglia della Roma: nella sfida del 2016, un suo assist per Dzeko apri’ le marcature, poi un suo destro a fil di palo chiuse la gara nel finale per il 3-1 definitivo a favore dei giallorossi.

ALTRE NOTIZIE SUL NAPOLI

Prossima Partita

Classifica

IN PRIMO PIANO

Ultime Notizie