Napoli, ‘Musica sotto le stelle’ con Gianni Di Meo e Teresa Sparaco

Una serata magica sotto le stelle illuminerà il cielo...

Juve, sospiro sollievo Pjanic. Ma Sarri perde Douglas Costa

SULLO STESSO ARGOMENTO

Douglas Costa no, Miralem Pjanic ni, Gonzalo Higuain sì. Gli accertamenti odierni hanno offerto a Maurizio Sarri le indicazioni sugli uomini a disposizione per Madrid, dove mercoledì la Signora farà il suo esordio stagionale in Champions. Sul rettangolo di gioco del Wanda Metropolitano non scenderà di certo il brasiliano; il bosniaco ci proverà ma è in forte dubbio. Entrambi sono usciti acciaccati dall’anticipo del Franchi di sabato e il club bianconero ha informato sulle loro condizioni. Douglas Costa ha riportato una lesione muscolare di medio grado al muscolo semimembranoso della coscia destra e tra 15 giorni verranno effettuati nuovi controlli per definire con precisione i tempi di recupero. Quanto a Pjanic, gli esami non hanno evidenziato lesioni muscolari. Il centrocampista ex Roma ha già sostenuto un allenamento differenziato al Training Center della Continassa. Sarà decisivo il provino di domani: se non recupererà, contro l’Atletico sarà rilevato con tutta probabilità da Bentancur. Bernardeschi dovrebbe rilevare invece il brasiliano. A Madrid invece – e questa è la buona notizia per Sarri – ci sarà il Pipita, che contro la Fiorentina ha rimediato solo una botta ed è regolarmente arruolabile per la trasferta spagnola. Insomma: poteva andare meglio, ma anche peggio. Intanto la squadra oggi si è dedicata al lavoro sulla tattica e sulle palle ferme e di certo il tecnico avrà dato alla truppa istruzioni precise per non ripetere la deludente prestazione offerta contro i viola. Una squadra in affanno dal punto di vista fisico, imballata nella costruzione della manovra. Troppo brutta per essere vera. Contro i Colchoneros ogni errore rischia di essere pagato a carissimo prezzo: magari non servirà la Juve ammirata la scorsa stagione nella magica serata dello Stadium, dominata dalle prodezze di Ronaldo, ma insomma ci andiamo vicini. Inutile sottolineare come i bianconeri affidino gran parte delle speranze al loro Re di Coppe per tentare di scardinare il fortino di Simeone. A caricare la truppa bianconera ci ha pensato Blaise Matuidi. “Conosciamo l’importanza delle partite di Champions League, sono incontri di livello molto alto. Ci prepariamo per arrivare in fondo e cercare la vittoria”, ha assicurato il francese ai microfoni di Sky Sport. “Abbiamo una squadra costruita per fare grandi cose”, ha aggiunto. “Contro l’Atletico non è mai facile, conosciamo la squadra, l’abbiamo già affrontata. Ci prepareremo per fare qualcosa di positivo”. Matuidi è poi tornato sul pareggio di sabato al ‘Franchi’: “Era un match complicato e lo sapevamo, contro la Fiorentina non è mai facile. Non abbiamo giocato la nostra miglior partita, inutile cercare scuse, sappiamo di poter fare meglio”. Domani, vigilia della sfida, i bianconeri si troveranno al Jtc alle 11 per l’allenamento. A seguire, la squadra decollerà per Madrid e, all’arrivo, sarà il momento del walkaround (18.25) sul campo del Wanda Metropolitano. Alle 18.45 la conferenza di Sarri, che presenterà il suo esordio europeo sulla panchina della Signora.


googlenews
facebook


I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE