Il ministro Patuanelli: ‘Whirlpool? Non ci si siede a un tavolo con risposta già in mano’

Il ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli, rispondendo alle domande dei giornalisti a margine dell’assemblea di Confindustria Vicenza, in merito al dossier Whirlpool, ha spiegato che la stessa Whirlpool “e’ arrivata al tavolo ieri dicendo: noi abbiamo fatto quello che ritenevamo giusto e l’unica soluzione è aprire la procedura di cessione. Per noi, non ci si siede intorno ad un tavolo con la risposta già in mano. Io non mi siedo ad un tavolo dove non ho un’alternativa, senza un piano A e un piano B”. Enzo Miceli, segretario confederale della Cgil intervenuto sulla vertenza ha detto: “L’azienda va avanti con determinazione sulla strada della cessione e dell’interruzione della produzione. Inoltre, e’ profondamente sbagliato, per un gruppo che ha tradizioni in Italia, opporre cosi’ drasticamente la strada della cessione a quella del dialogo con Governo e i sindacati. I comportamenti dell’azienda- aggiunge Miceli- inaspriscono la situazione gia’ arroventata dell’area di Napoli. Chiediamo, insieme alla chiarezza, un ripensamento utile ad avviare questa vertenza nei giusti binari”.

Redazione
Contenuti Sponsorizzati