De Luca: “Lavorare sull’industria dei droni, la Campania può ritagliarsi uno spazio nel mercato”

SULLO STESSO ARGOMENTO

“L’industria dei droni e dei nanosatelliti deve essere uno dei comparti che la regione Campania deve prendere in mano perchè qui possiamo ritagliarci una fetta di mercato internazionale nel quale le nostre qualità possono farci reggere benissimo sul mercato”. Lo ha detto il governatore della Campania, Vincenzo De Luca nel corso di un convegno sul sistema aeroportuale regionale svoltosi questa mattina a Salerno. “Qualche mese fa èvenuto a trovarmi l’imprenditore israeliano Netanyahu, fratello del presidente del Consiglio d’Israele – ha aggiunto – Lui e’ venuto in rappresentanza di un fondo d’investimenti tedesco interessato a realizzare in Campania una fabbrica di droni. Cioè avere insieme un centro di ricerca e una fabbrica. La cosa, al momento, si è un po’ arenata perché sono affondati nella palude burocratica”. Per De Luca, in ogni caso, “questo comparto è di grandissimo interesse” e bisogna cominciare “a interloquire con gli imprenditori che hanno intenzione d’investire in Campania. Noi Metteremo in campo tutto quello che è nelle nostre possibilità”.






LEGGI ANCHE

Crollo di Firenze, recuperato il corpo dell’ultimo disperso

Nel cantiere di via Mariti a Firenze, il corpo dell'ultimo disperso è stato recuperato dai vigili del fuoco e successivamente affidato all'autorità giudiziaria per...

Napoli, tragedia di San Giovanni a Teduccio, raccolta fondi on line per i figli rimasti orfani

È partita una raccolta fondi organizzata da Antonio Molisso sulla piattaforma  GoFundMe per aiutare i figli della coppia di san Giovanni a Teduccio morta...

Oroscopo di oggi 21 febbraio 2024

Oroscopo di oggi 21 febbraio 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno ARIETE: Oggi potresti sentirti particolarmente energico e motivato a raggiungere i tuoi...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE