Concorsi per amministrativi, oltre 11.000 le domande pervenute, innalzata la soglia di pre-selezione. Ciro Verdoliva: “Puntiamo con decisione su trasparenza e meritocrazia, vogliamo arricchire la squadra dell’ASL di donne e uomini di spessore”. Più di 11mila le domande pervenute alla ASL Napoli 1 Centro in risposta all’apertura dei bandi di concorso (delibere CS del 4 luglio 2019 – nn°744 e 745) per titoli ed esami per la copertura a tempo indeterminato di sessanta posti di assistente amministrativo (trenta dei quali riservati al personale interno) e di cinquanta posti di collaboratore amministrativo -categoria D (venticinque dei quali riservati al personale interno).”Questa direzione strategica – il commento del direttore generale Ciro Verdoliva – ha sempre creduto e crederà sempre che la trasparenza e la meritocrazia siano gli unici valori da seguire se si vuole ottenere il rilancio dell’ASL Napoli 1 Centro e garantire un futuro luminoso. Ci aspettavamo un numero cospicuo di adesioni e siamo felici che i numeri abbiano superato le nostre previsioni. Più sono i candidati maggiore sarà la garanzia di riuscire a generare una competizione di alto profilo”. L’enorme numero di domande pervenute ha spinto la direzione strategica dell’ASL Napoli 1 Centro (con Delibera DG n°124 del 23.09.2019) ad innalzare lo sbarramento della preselezione da 250 a 500 posti per ogni procedura concorsuale. Per garantire la massima efficienza e trasparenza, la procedura di pre-selezione sarà eseguita con domande a risposta multipla, lettura ottica e contestuale pubblicazione del risultato conseguito. La banca dati delle domande e delle risposte (esatte e errate) – i cui argomenti sono quelli già previsti dal bando – sarà messa a disposizione dei candidati sul sito www.aslnapoli1centro.it (sezione Concorsi) almeno 45 (quarantacinque) giorni solari e consecutivi prima dell’inizio delle prove di preselezione che – si stima – possano essere completate entro dicembre 2019.

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati