Bracconieri di anatre scoperti e denunciati dai carabinieri nel Casertano

SULLO STESSO ARGOMENTO

I carabinieri forestali del Nucleo Citesdi Napoli, supportati da personale del WWF e dell’ENPA hanno denunciato due incensurati di 54 e 35 anni per bracconaggio.
I militari li hanno sorpresi nell’agro del comune di Cancello Arnone, nei pressi di una vasca artificiale in località Masseria Riccia Nuova. Utilizzando richiami acustici elettronici che riproducono il verso degli animali i due hanno attirato sullo specchio d’acqua alcune anatre.
Ingannate anche da alcune sagome di plastica poggiate sull’acqua, le anatre sono state abbattute a colpi di fucile calibro 12.
Individuati e identificati, i cacciatori sono stati denunciati e le loro attrezzature sequestrate: 2 fucili da caccia, 1 richiamo acustico elettromagnetico, 2 trombe acustiche per amplificare i suoni, 1 batteria di alimentazione, 10 metri di filo elettrico, 18 sagome galleggianti a forma di anatra e 61 cartucce cal. 12. Secondo quanto ricostruito dai militari, 4 sono gli esemplari catturati e uccisi illecitamente.






LEGGI ANCHE

Oroscopo di oggi 21 febbraio 2024

Oroscopo di oggi 21 febbraio 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno ARIETE: Oggi potresti sentirti particolarmente energico e motivato a raggiungere i tuoi...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE