Un regista, autore raffinato al cinema e al teatro come Mario Martone affronta finalmente per la prima volta il più grande di tutti, Eduardo De Filippo. “Con il Sindaco del Rione Sanità – dice all’ANSA il regista, in concorso oggi alla Mostra del cinema di Venezia – è arrivata l’occasione giusta di affrontare un autore imprescindibile per me e per tutti i napoletani, un riferimento inevitabile” qualcosa nel dna. Così dopo averlo proposto a teatro, coinvolto nel progetto sociale di Nest, la compagnia teatrale di San Giovanni a Teduccio nella periferia di Napoli, guidata da Francesco Di Leva, che sul palcoscenico come nel film interpreta il caporione di camorra che deve gestire la pace sociale nel quartiere, si appresta ad affrontarlo una seconda volta nel film su Eduardo Scarpetta, interpretato da Toni Servillo, il padre di Eduardo e Peppino De Filippo, che comincera’ a girare a gennaio. Intanto Il Sindaco del Rione Sanià, con Di Leva, Massimiliano Gallo e Roberto De Francesco prodotto da Indigo Film con Rai Cinema, applaudito sin dalle prime proiezioni veneziane, uscira’ al cinema come film evento solo il 30 settembre e il 1 e 2 ottobre con Nexo Digital.

Bimba ferita nel centro immigrati: in settimana le dimissioni

Notizia Precedente

FantaExpo alla ottava edizione. Ritorna il festival del fumetto al Parco dell’Irno di Salerno

Prossima Notizia

Ti potrebbe interessare..

Altro Cinema