Musica e balli hanno animato la calda serata stabiese. Giovedì 31 Luglio centinaia di persone si sono riversate in strada per la Notte Bianca, l’evento organizzato dall’amministrazione comunale nell’ambito del programma estate in città, non ha dato i frutti sperati. Molte le critiche ed i malcontenti dissenzienti rispetto alle ordinanze che hanno accompagnato l’iniziativa. Sul piede di guerra i commerciati. Malgrado la chiusura prorogata fino alle 22 in città zone caotiche si alternavano a strade chiuse alla viabilità deserte con negozi vuoti. Esempio le vie di Piazzetta Quartuccio alle 21 circa  si presentavano già con le serrande abbassate. Sotto accusa la decisione dell’ente di chiudere il tratto escludendo di fatto la zona e la mancata comunicazione ai negozianti dell’iniziativa presentata alla cittadinanza solo una settimana fa. Quella che doveva essere una boccata di ossigeno importante al commercio e alla città si è rivelata per altri un’asfissia.

Antonio Russo
Contenuti Sponsorizzati