Ancelotti, vittoria importante, ambiente ostile

“Juventus-Napoli? Colgo l’occasione per augurare una pronta guarigione a Sarri, so che non lo vedro’. Dovremo fare una partita di coraggio e concentrazione, sara’ la partita piu’ complicata della stagione”. Carlo Ancelotti pensa gia’ al big match di sabato 31 agosto al termine di Fiorentina-Napoli 3-4, prima giornata di Serie A al Franchi. “Sono tre punti importanti in un campo ostico e ostile – ha spiegato ai microfoni di Sky Sport il tecnico partenopeo – Nel finale ho suggerito ad alcune persone di andare a casa dopo novanta minuti di insulti. Non e’ stato piacevole essere ricoperto di insulti da molti ignoranti dietro la mia panchina”. Decisiva una doppietta di Insigne e i gol di Mertens e Callejon per i tre punti finali: “Abbiamo giocato con coraggio e personalita’. Non abbiamo difeso bene ma in fase offensiva ho visto cose importanti. Si tratta di una vittoria importante tenendo presente quanto successo nell’arco dei novanta minuti. Ci e’ mancata un po’ di intensita’ sul portatore di palla e abbiamo avuto difficolta’ nel fraseggio ma e’ solamente la prima giornata e ora dobbiamo insistere” ha spiegato Ancelotti prima di dedicare una battuta al calciomercato: “Un altro attaccante? Al massimo serve un difensore”.

Renato Pagano
Contenuti Sponsorizzati