Napoli, il giudice Capuano aiutò la figlia del consigliere Di Dio ad entrare in magistratura

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il giudice di Napoli Alberto Capuano, arrestato  nell’ambito “dell’Operazione San Gennaro”, si adoperava anche per aiutare la figlia del suo “faccendiere” Antonio Di Dio (consigliere della X Muncipalità di Napoli, anch’egli arrestato, ndr) a superare il concorso in magistratura. Emerge dall’ordinanza del gip di Roma Costantino De Robbio. La Squadra Mobile di Roma, coordinata dalla Procura capitolina, ha arrestato cinque persone, accusate a vario titolo di corruzione nell’esercizio della funzione, corruzione per atto contrario ai doveri d’ufficio e in atti giudiziari, traffico di influenze illecite, millantato credito, tentata estorsione e favoreggiamento personale. In una delle intercettazioni contenute negli atti, la giovane figlia di Di Dio si dice disponibile ad acquistare una nuova sim telefonica da intestare alla madre, per tenere in piedi i contatti illeciti con il giudice ed eludere gli “ascolti impropri” delle forze dell’ordine. Una circostanza che spinge il gip a stigmatizzare duramente la vicenda: “L’intraneità della ragazza al meccasnismo fraudolento messo in opera dal genitore e da Capuano per favorirla…getta più di un’ombra sulla rettitudine morale di una giovane donna destinata di qui a breve ad entrare nelle fila della magistratura italiana”. In cambio del superamento del concorso, Di Dio regala al magistrato, nel corso di un incontro in presenza anche di Valentino Cassini, esperto informatico e intermediatore per conto del giudice, una pastiera, una bottiglia di vino e tre tessere omaggio per un noto stabilimento balneare di Bagnoli (uno dei quartiere che ricadono nella municipalità di Napoli in cui è consigliere, ndr). Un locale molto gradito alla figlia del magistrato, come sottolinea in una intercettazione antecedente: “quella la figlia impazzisce per (il nome del locale, ndr), va sempre là con le sue amiche. Io ora gli faccio avere la tessera open”. Durante quell’incontro, Capuano non solo si complimenta con Di Dio per il superamento del concorso in magistratura e gli promette anche di assisterla durante il tirocinio e nella scelta della sede. E per questo ultimo favore Di Dio promette di procurare ingressi gratuiti in discoteca sempre per la figlia di Capuano.


Torna alla Home


L’iniziativa si aggiunge alle altre date simboliche per il Paese: 4 novembre e 2 giugno
Rosario D'Onofrio, ex procuratore capo dell'Associazione Italiana Arbitri (AIA), è stato condannato a Milano a una pena di 7 anni e 8 mesi di reclusione nell'ambito di un'indagine su un presunto maxi traffico internazionale di droga. La sentenza è stata emessa dal giudice Lidia Castellucci, che ha inflitto complessivamente...
La danza contemporanea “invade” la città di Napoli con DANCE PARADE!, un evento unico nel suo genere organizzato in occasione della Giornata Internazionale della Danza, istituita dall’International Dance Council dell’UNESCO nel 1982. Domenica 28 aprile le piazze della città di Napoli saranno attraversate da cinque performance curate da Körper |...
Il Napoli riceve buone notizie dall'infermeria in vista dell'importante anticipo in casa contro l'Empoli, con il tecnico Calzona che può contare sul ritorno di alcuni giocatori chiave. Dopo aver trascorso una giornata di riposo a causa di una gastroenterite, Kvaratskhelia è tornato a lavorare in gruppo con i suoi...

IN PRIMO PIANO