Napoli.“Ci è stata segnalata la storia di un giovane napoletano aggredito senza motivo nei pressi dell’ufficio postale del corso Meridionale. Una persona lo ha avvicinato, dicendogli “vuoi fare a cazzotti con me?”, prima di sferrargli un colpo che gli ha spaccato la mandibola. Come è riportato nella denuncia che ci è stata trasmessa i due non si conoscevano e mai avevano interagito prima di quel momento. L’aggressione si è consumata lo scorso 3 giugno e la vittima è stata costretta a ricorrere alle cure ospedaliere dopo il colpo subito. Solo dopo la dimissione ha potuto sporgere denuncia e raccontare quanto gli era accaduto. Confidiamo nel lavoro delle forze dell’ordine e speriamo che il delinquente possa essere intercettato quanto prima. E’ assurdo che un cittadino sia sottoposto ad un atto di violenza gratuito mentre cammina in strada”. Lo affermano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il conduttore de “La Radiazza” su Radio Marte Gianni Simioli. “Purtroppo – aggiungono Borrelli e Simioli – ci troviamo spesso ad avere a che fare con casi di violenze di vario genere. Siamo particolarmente preoccupati dall’escalation di cattiveria e violenza che sta investendo alcune frange della società. Riteniamo inaccettabile che fare del male al prossimo possa essere concepito come un passatempo”.

LEGGI ANCHE  Napoli, controlli nella movida: sanzioni per il green pass
ADS



Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

Ottaviano. Il cinema racconta il sociale: proiezione di cortometraggi sull’autismo, la solidarietà, l’inclusione sociale

Notizia precedente

Catastrofe ambientale Regi Lagni, convalidato il sequestro dell’impianto di grigliatura

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..