napoli



Napoli. Ancora un alle Universiadi. Questa volta la vittima dei malviventi è stato un atleta italiano, il nuotatore Matteo Milli il quale ha denunciato l’accaduto su Facebook.Il nuotatore ha denunciato il di stereo e navigatore della sua automobile in via Scandone. Su Facebook ha scritto: “Grazie Universiade per le prime 3 ore passate qui!”. Ad ogni modo Milli non cade nella trappola della discriminazione: “Queste bestie ci sono ovunque, ultimamente in Italia fin troppe! E spesso sono italiani”. Si tratta del secondo nel giro di pochi giorni.Allarme sociale alle di Napoli. Di norma i grandi eventi sportivi sono gli strumenti per il marketing territoriale per il turismo.

LEGGI ANCHE  Impennata di casi covid a Boscoreale: scuole chiuse fino al 7 febbario

“Le si stanno trasformando in un boomerang contro la città di Napoli- tuona il sindacalista napoletano e leader di Identità Meridionale Giuseppe Alviti- prima l’aggressione con furto del cellulare ad un rappresentante della delegazione del Congo e poi l’episodio criminoso ai danni dell’atleta truffato in via Marina con il trucco del ‘pacco’. Ma dove sono i controlli sul territorio?”.

ADS

 



Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

Napoli, 200 tonnellate di cozze sequestrate dalla Finanza nella rada di Santa Lucia

Notizia precedente

Neymar, offerto al Real Madrid

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..