Napoletani scomparsi in Messico: giovedì gli indagati davanti al giudice

Si terrà giovedì prossimo 25 luglio l’udienza durante la quale potrebbero essere rinviati a giudizio i quattro poliziotti messicani (Stato di Jalisco) indagati per la scomparsa dei tre napoletani Antonio Russo e Vincenzo Cimmino, i due napoletani di cui si sono perse le tracce, insieme con Raffaele Russo, padre di Antonio e zio di Vincenzo, il 31 gennaio 2018. A renderlo noto è l’avvocato delle famiglie degli scomparsi Luigi Ferrandino. “Il giudice messicano Damian Campos Garcia – sottolinea Ferrandino – ha fissato l’udienza alle ore 13. E’ stato decisivo il sollecito del mio studio per ottenere la fissazione in tempi brevi dell’udienza. Siamo certi che la sensibilità, la sollecitudine e la professionalità mostrata sino ad ora dal giudice Garcia si confermi anche nel prosieguo del processo ottenendo di conseguenza da Emilio Martinez Garcia, Salomon Adrian Ramos Silva, Fernando Hernandez Romero e Lidia Guadalupe Lopez Arroyo informazioni utili al loro ritrovamento. Le famiglie dei miei assistiti sono in trepidazione e mi auguro di potere a stretto giro avere buone notizie”.

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati