Mega concorso regionale, il M5S accusa: “Figliolia spreca soldi pubblici”

Sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale, nella sezione “Concorsi ed Esami” n. 54 del 9/7/2019, i bandi per il corso-concorso unico territoriale per gli Enti locali della Regione Campania. In tutto sono 2.175 le figure ricercate, di cui 950 funzionari di Categoria D e 1.225 istruttori di Categoria C. I posti saranno ripartiti, in base al fabbisogno di organico rilevato, tra i 273 enti che hanno risposto aderito al progetto, rispondendo alla manifestazione di interesse della Regione. Sarà il governo della Campania a farsi carico, utilizzando fondi europei, dei costi organizzativi delle selezioni e del corso di formazione retribuito, che precederà la vera e propria assunzione.

Con ritardo, anche il Comune di Pozzuoli ha aderito al mega concorso regionale, mettendo però a disposizione solo 19 posti di categoria D. Inspiegabilmente, infatti, l’Ente guidato dal Sindaco Vincenzo Figliolia sta procedendo in maniera autonoma all’indizione di un concorso per il reclutamento di 87 dipendenti, la maggior parte agenti di polizia municipale, da assumere nel triennio 2019-2021. Tale scelta è stata aspramente criticata dai due Consiglieri del M5S di Pozzuoli, Antonio Caso e Domenico Critelli, che hanno dichiarato:

«Figliolia continua a sprecare i soldi dei cittadini. E’ davvero incomprensibile la scelta di procedere all’indizione di un concorso comunale, che ci costerà più di 200.000€, quando la Regione, con fondi europei e quindi anche dei cittadini puteolani, sta procedendo al “mega concorso”. Tra l’altro il Comune farà gestire tutte le procedure concorsuali dal Formez, ovvero lo stesso “istituto” che si occuperà delle selezioni regionali.

Si sprecano non solo i soldi per il concorso ma anche quelli previsti per i 10 mesi di tirocinio messi a disposizione da Palazzo Santa Lucia. In più, il Comune dovrà affrontare a spese proprie gli eventuali ricorsi che probabilmente arriveranno. Vista la contemporaneità con il concorsone regionale, c’è da aspettarsi una partecipazione senza precedenti che creerà sicuramente tanti problemi organizzativi a carico dell’Ente. Qui, chi vince verrà assunto direttamente dal Comune. Figliolia ritorni sui suoi passi e cambi questa scelta a dir poco folle. Si utilizzino questi denari per fare altre cose utili per la collettività.»

Renato Pagano
Contenuti Sponsorizzati