Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Rubriche

Stelle di fuoco. Meraviglie della pirotecnica, pizza e bufala a Cinecittà World. La Campania grande protagonista di Stelle di fuoco, il campionato italiano di fuochi d’artificio

Pubblicato

in



Provengono dalla Campania, dove la tradizione pirotecnica è un’istituzione da difendere non meno della pizza o della mozzarella di bufala, quattro dei sei big che si sfideranno nella seconda edizione di , il campionato italiano di fuochi d’artificio che l’anno scorso ha strabiliato la capitale. L’appuntamento è dal 28 al 30 giugno e dal 5 al 7 luglio a , il parco divertimenti del Cinema e della Tv che tornerà a regalare a migliaia di  visitatori performance indimenticabili nei cieli di . Ogni sera dal venerdì alla domenica, a partire dalle ore 18, atmosfere colorate e travolgenti, eventi piromusicali ed esibizioni pirotecniche ad alto impatto emozionale, tre spettacoli per notte per un totale di sei serate, che lasceranno senza fiato un pubblico eterogeneo e di ogni età. Sei i concorrenti della sezione “fabbricanti” in lizza per il titolo di campione italiano che ogni sera alle 22,45 circa si sfideranno a colpi di fuochi di artificio con artifizi di grande potenza e calibro gigante dagli effetti capaci di raggiungere i 350 metri di altezza. Tra questi, appunto, due pirotecniche della provincia di Salerno, F.lli Romano di Angri (venerdì 28 giugno); Pepe Luca & Figli di Sala (venerdì 5 luglio), e due di Napoli, Pirotecnica Cavour di Ottaviano (sabato 6 luglio)  e Fireworks Event Di Matteo di Sant’Antimo (domenica 7 luglio),  il campione  in carica, vincitore della prima edizione 2018. I campani si sfideranno tra di loro e con altri big provenienti dal Lazio e dalla Puglia: dal viterbese  Colonnelli Fireworks di Nepi (sabato 29 giugno) e dalla provincia di Bari Tecnoshow De Candia & Palmieri di Molfetta (domenica 30 giugno). La grande novità 2019 di Stelle di fuoco è il Villaggio Street Food con ricercate eccellenze enogastronomiche dall’Italia e dal mondo da assaporare passeggiando tra le attrazioni e i grandi set cinematografici del parco oppure seduti ai tavoli all’aperto per godersi comodamente gli spettacoli pirotecnici. E anche qui, tra i grandi protagonisti del cibo di strada regionale, spicca naturalmente anche qualche eccellenza partenopea come pizza e mozzarella di bufala campana in un hamburger dal gusto italiano…
Il programma di Stelle di fuoco non finisce qui. Nei programmi serali sono previste, infatti, coreografie pirotecniche suggestive, a cura dei fuochini di sei punti vendita, per la sezione di gara a loro dedicata, alle ore 22.30 circa, con artifizi di piccolo calibro – 5cm contro i 40 dei fabbricanti -, ma eseguiti in maniera massiva e a distanza così ravvicinata dal pubblico sempre in totale sicurezza. I sei punti vendita in gara sono: “Piroparty”del fuochino Emanuele Marcelli da Ciampino (venerdì 28 giugno), “Pirotecnica Sant’Antonio” del fuochino Erik Granzon da Vo’ (sabato 29 giugno), “Pirotecnica Bordini” del fuochino Roberto Bordini da Formello (domenica 30 giugno), “Franzé Pirotecnica” del fuochino Patrizio Franzé da Roma (venerdì 05 Luglio), “Art Fireworks” del fuochino Filippo Allevi da Roma (sabato 06 luglio) e “Pirotecnica Agretto” del fuochino Alberto Agretto da Lido dei Pini (domenica 07 luglio). I piromusicali d’introduzione alle gare sono curati dalla ditta Allevi di Pescara.
. La ricca offerta gastronomica del proviene dalle tradizioni tipiche di tante regioni italiane e paesi del mondo anche contaminate da nuovi modi di interpretare il cibo di strada. Dall’Italia pesce fritto al cono romagnolo, un classico di ogni strada e di ogni tempo come la pizza con la mortazza romana, salsiccia aquilana e  arrosticini abruzzesi con patatina a spirale, hamburger con mozzarella di bufala campana, strazzata lucana, inoltre gnocchi gourmet e torta al testo farcita dall’Umbria, panzerotti, bombette e braceria martinese dalla Puglia e un ampio assortimento di food biologico a Km 0 con le cuoche cuocarine. Dal mondo Angus argentino alla brace, paella valenciana, churros venezuelani, chili con carne, tacos, burritos, fajitas, papas, jalapeno e altre specialità messicane, burger di Angus irlandese, mini pancacke olandesi e per annaffiare il tutto Jacob birra artigianale bavarese.  
Ingresso dalle ore 18 a 12 euro, gratis per bambini inferiori al metro
Info al 347-6271929 o sulla pagina ufficiale Facebook@stelledifuoco

Continua a leggere
Pubblicità

Attualità

Codice della Strada,Niente multa a chi non porta patente e libretto alla Polizia

Pubblicato

in

La riforma del Codice della strada elimina la sanzione per chi non si presenta ad esibire i documenti se c’è una contestuale verifica telematica.

Buone notizie per gli automobilisti  poichè la riforma del Codice della strada che sta per essere esaminata in Aula alla Camera, elimina la multa per chi non si presenta entro il termine stabilito negli uffici di polizia a mostrare patente e libretto dimenticati a casa quando si è stati fermati per un controllo.

Infatti l’attuale normativa prevede  una sanzione amministrativa pecuniaria per chi, senza un motivo giustificato, non rispetti l’invito a presentarsi presso gli uffici dell’autorità per fornire informazioni o per esibire i documenti ai fini dell’accertamento di una violazione.
Con la riforma, invece, la multa non c’è più nel caso in cui ci sia stata una contestuale verifica telematica dell’esistenza e della validità dei documenti non mostrati dall’automobilista.

Inoltre nel testo in arrivo nell’Aula di Montecitorio ci sono anche altre novità ; con il nuovo Codice gli organi accertatori saranno obbligati, in caso di violazione del divieto di sosta, a lasciare sul parabrezza dell’auto il preavviso della violazione che consentirà all’automobilista di pagare la sanzione in forma ridotta senza le spese di notifica.

Novità anche per i punti della patente, la comunicazione di un’eventuale decurtazione non sarà più obbligatoria a due condizioni: se il proprietario dell’auto è persona fisica ed era alla guida del suo veicolo quando è stata commessa la violazione e se la comunicazione è avvenuta via Pec o tramite un altro servizio elettronico di recapito qualificato.

E anche il conducente dovrà pagare una sanzione nel caso in cui trasporti una persona maggiorenne che non indossa la cintura di sicurezza.
Sono esclusi dall’obbligo i guidatori di veicoli adibiti a servizio di piazza o di noleggio con conducente che, però, devono ricordare ai passeggeri l’obbligo di allacciare la cintura.

Per i  parcheggi invece si valuta la possibilità di concedere alle donne in stato di gravidanza o con bambini a bordo di età inferiore ai due anni un permesso speciale per la sosta.
I veicoli muniti di contrassegno per disabili, invece, potranno sostare gratis negli spazi a pagamento.

E infine i bambini fino a 12 anni dovranno indossare il casco in bicicletta, così come rimane l’obbligo del casco per i passeggeri delle moto. In caso di mancato utilizzo, ne risponderà il conducente.

 

fonte 

Continua a leggere



Musica

Ravello: sabato il Gran Galà della lirica e Premio Richard Wagner

Pubblicato

in

Sabato a Ravello il Gran Galà della lirica e Premio Richard Wagner

Riparte l’undicesima edizione del Concorso internazionale di canto lirico Ravello Città della Musica, finanziato dalla Regione Campania con Fondi Poc 2014-2020 dopo l’interruzione dovuta al lockdown e alla relativa sospensione delle attivita’ culturali nella Città della Musica della scorsa primavera per il Covid19. “Un’edizione all’insegna del rinnovamento e di grande entusiasmo – ha dichiarato il direttore artistico Il Maestro Carlo Torlontano – con un boom di iscrizioni, circa 150, avvenute attraverso una preselezione di una registrazione audio- video dell’esecuzione di un’aria d’Opera dei candidati, così come da bando”. Una formula che ha permesso la partecipazione di giovani cantanti dai 18 ai 35 anni di 22 Paesi (Armenia, Belgio, Brasile, Cile, Cina, Corea del Sud, Francia, Georgia, Germania, Giappone, Grecia, Kazakistan, Italia, Mongolia, Polonia, Russia, Senegal, Spagna, Svezia, Ucraina, Usa, Venezuela) che, senza spostamenti dai loro paesi di origine, hanno potuto farsi esaminare via web accedendo in 42 alla fase della semifinale che avverrà dal vivo il 25 settembre all’Auditorium Oscar Niemeyer di Ravello.

La commissione sarà presieduta dal Maestro Leone Magiera, direttore d’orchestra, musicologo e decano dell’insegnamento del canto lirico, tra i suoi allievi spicca il grande Luciano Pavarotti con il quale ha condiviso buona parte della sua carriera di Direttore e Accompagnatore Musicale. Il 26 settembre ci sarà lo spettacolo aperto al pubblico, il Gran Galà della lirica e Premio Richard Wagner che vedra’ la partecipazione dell’Orchestra del Teatro Verdi di Salerno diretta dal Maestro Giovanni Rinaldi che accompagnera’ l’esecuzione dei Finalisti in un Gran Galà della Lirica.

Il Comune di Ravello consegnerà tre premi del valore di 5.500 euro ai vincitori, il Rotary Club e l’Inner Wheel della Costiera Amalfitana due borse di studio di 500 euro cadauna, l’Azienda Vinicola Romana la scrittura di un concerto Vino & Musica nell’Edizione 2021. Durante la serata verranno conferiti il Premio Richard Wagner al Metropolitan Opera House di New York e il Premio Tarì alla carriera a Dody Battaglia per l’esecuzione dell’assolo chitarristico del Parsifal dei Pooh del 1973.

“Una commistione del genere classico e quello pop – spiega una nota degli organizzatori – a voler sottolineare l’importanza della buona musica in ogni sua forma per avvicinare il pubblico dell’uno e dell’altro repertorio nell’anniversario dei 140 anni della venuta di Wagner a Ravello dove, nei Giardini di Villa Rufolo, il maestro trovò ispirazione per l’ambientazione del quadro scenico del secondo atto del Parsifal”. Un evento che vedrà la partecipazione straordinaria, in qualità di madrina della serata, del soprano Carmen Giannattasio che lo scorso 26 maggio è stata la protagonista del video del Wagner Day realizzato dalla Fondazione Ravello per lo spot di Campania Sicura. Il celebre soprano selezionerà 10 giovani talenti che parteciperanno alla master class di canto lirico e interpretazione teatrale organizzato dalla Fondazione Ravello nell’ambito del Progetto Ben…essere giovani finanziato dalla Regione Campania beneficiario il Comune di Ravello. La serata saràpresentata dal veterano Peppe Iannicelli.

Continua a leggere



Pubblicità

Pubblicità

DALLA HOME

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette