Napoli. “Giovedì una bambina di soli 14 anni, mentre si trovava presso il lido Sirena per un camp, è stata avvicinata e approcciata con violenza in un bagno da un ragazzo più grande, entrato probabilmente dalla vicina spiaggia libera che ha tentato di bloccarla e baciarla. Le urla della ragazzina hanno richiamato l’attenzione di un’impiegata del lido e degli organizzatori del camp che hanno allertato i che hanno portato via l’aggressore. Purtroppo la situazione delle spiagge di Posillipo è una vera e propria polveriera a causa del sovraffollamento che raggiunge dimensioni particolarmente critiche durante il weekend”. Lo affermano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il consigliere del Sole che Ride alla I Municipalità Gianni Caselli che nei giorni scorsi avevano effettuato un sopralluogo proprio sulle spiagge di Posillipo ascoltando le preoccupazioni degli utenti. “I gestori dei lidi e gli utenti delle spiagge libere – proseguono Borrelli e Caselli – lamentano una situazione che sta assumendo contorni emergenziali. Occorre aiutarli e fare in modo che l’ordine pubblico e la sicurezza garantiti lungo le spiagge del litorale. Attualmente, infatti, si avverte l’assenza di controlli che genera un clima di paura e insicurezza”.

LEGGI ANCHE  Napoli, gesto estremo di una giovane attrice nel Teatro Bellini
ADS



Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

Terra dei Fuochi: sei attività sequestrate tra Napoli e Caserta

Notizia precedente

Pagani, l’Aspa precisa a seguito dell’ispezione annunciata da Gambino

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..