Cronaca Nera

Napoli, proteggeva la casa di Salvatore Di Lauro armato di un mitra Uzi



napoli




  Napoli.Armeggia un mitra con tranquillità, caricandolo e scaricandolo, mentre segue con attenzione il passaggio delle auto che transitano davanti alla casa di Salvatore Di Lauro, detto terremoto boss dell’omonimo clan. Lui è Salvatore Aldo, guardaspalle del boss, ripreso da una telecamera dei Carabinieri del Ros che questa mattina hanno eseguito un’ordinanza di misura cautelare nei confronti di 13 persone ritenute affiliate al clan camorristico dei Di Lauro o a consorterie criminali alleate, come la Vanella Grassi. Nel video si vede l’uomo in strada, di guardia davanti all’abitazione di Salvatore Di Lauro, mentre maneggia il mitragliatore senza preoccuparsi di chi potrebbe vederlo con l’arma. Le immagini sono state registrate tra i quartieri di Secondigliano e Scampia, nell’area nord di Napoli, zona nella quale è attivo il clan Di Lauro sul quale si sono concentrate le indagini della Direzione distrettuale antimafia partenopea. Aldo è tra i destinatari della misura della custodia cautelare in carcere insieme allo stesso Salvatore Di Lauro e a Marco Di Lauro, catturato il 2 marzo scorso dopo quasi 15 anni di latitanza.

Google News

Castellabate Estate 2019: cultura, spettacoli e intrattenimento con Massimo Boldi, Claudia Gerini, Giuliano Palma, Vittorio Sgarbi, Michele Placido…

Notizia precedente

De Luca affida la gestione delle idroambulanze per Ischia e Procida all’Asl Na 2, ma sono ancora guaste

Notizia Successiva


Ti potrebbe interessare..