I genitori di Noemi, la bimba di 4 anni ferita nella sparatoria in piazza Nazionale a Napoli lo scorso 3 maggio, hanno sentito telefonicamente Maria Luisa Iavarone, madre di Arturo, il ragazzo accoltellato da una baby gang il 18 dicembre 2017 in via Foria. A darne notizia la stessa Iavarone, fondatrice dell’associazione Artur, parlando in piazza Plebiscito prima della partenza della maratona di solidarietà “Corri contro la violenza”, organizzata dall’associazione. “Mi hanno detto grazie per quello che stiamo facendo”, ha fatto sapere Iavarone. “La violenza in questa città ha attanagliato famiglie che si sono sentite poco protette – ha aggiunto Iavarone – corriamo per le forze dell’ordine che sono il volto migliore del nostro paese, per Manuel Bortuzzo e per la piccola Noemi”.

Contenuti Sponsorizzati