Mercato Serie A, tutti gli affari di giornata

Matthijs De Ligt continua a dominare la scena sul mercato. Il tutto mentre si sta godendo gli ultimi scampoli di vacanza al sole dei Caraibi. La Juve fa sul serio per il gioiellino dell’Ajax, tanto da proporgli un maxi stipendio da 12 milioni l’anno (diventerebbe il calciatore più pagato in rosa dopo Ronaldo) e oltre 70 milioni di euro ai ‘lancieri’. Paratici e Nedved confidano poi nei buoni rapporti con Mino Raiola, agente del difensore che fa impazzire mezza Europa, ma la fumata bianca non sembra del tutto imminente. Anzi. Perché il Barcellona, che si è già assicurato l’altra stella dell’Ajax De Jong, si è rifatto sotto per il giovane 19enne, tanto da coinvolgere uno dei suoi pilastri, Gerard Piquè. Come riporta il ‘Mundo Deportivo’ la bandiera dei blaugrana ha incontrato De Ligt alle Bahamas. Sul piatto, al di là delle cifre, la possibilità di giocare con Leo Messi e un progetto simile a quello dell’Ajax. La trattativa per il calciatore olandese è legata a doppio filo a quella di Moise Kean, anch’egli assistito da Raiola. Il giovane attaccante della Juve piace e non poco ad Amsterdam e la Juve sta valutando se inserirlo come potenziale contropartita per abbassare il costo del cartellino. Potrebbe lasciare Torino pure Blaise Matuidi, richiesto dal Monaco. La trattativa per il ritorno di Paul Pogba è in stand-by invece viste le alte pretese del Manchester United. E anche il Real Madrid, che sogna Kylian Mbappè per il 2020, a questo punto inizia a guardarsi altrove. Il nome nuovo è quello di Fabian Ruiz, che sta disputando un ottimo Europeo Under 21 con la Spagna. Il Napoli tuttavia difficilmente farà partire il suo centrocampista, a meno di offerte shock superiori a 70 milioni di euro. Lascerà gli azzurri invece Raul Albiol. Manca solo l’ufficialità ormai per il trasferimento dello spagnolo al Villareal. Il difensore ha superato le visite mediche svolte questa mattina e ha visitato le strutture del ‘Sottomarino giallo’. Probabile che l’annuncio ufficiale arrivi entro il fine settimana. Le parti in causa hanno trovato l’accordo da settimane. Dopo l’allenatore, sbarcato lunedì nella capitale, la Roma mette insieme un altro tassello dopo le ultime burrascose settimane ufficializzando il nuovo direttore sportivo. Si tratta di Gianluca Petrachi, proveniente dal Torino, che ha firmato un contratto fino al 2022. “La Roma rappresenta per me un’avventura ambiziosa e incredibilmente stimolante – le prime parole da dirigente giallorosso – Conosco bene le aspettative di un club e di una piazza così importanti, proprio per questo ho accettato immediatamente questa sfida”. Tra le priorità l’assalto finale a Jordan Veretout, valutato dalla Fiorentina 25 milioni di euro. Da monitorare anche la situazione attorno a Stephan El Shaarawy, sempre più tentato dalla Cina. L’accordo con lo Shanghai Shenhua è a un passo, il ‘Faraone’ potrebbe incassare nella nuova avventura 13 milioni di euro netti all’anno per tre stagioni. L’Inter è alla stretta finale per Stefano Sensi e continua a lavorare al grande colpo che risponde al nome di Romelu Lukaku. Parole di speranza sono arrivate dall’intermediario Federico Pastorello uscendo dalla sede del club nerazzurro: “Un sogno, difficile da raggiungere ma niente è impossibile”. L’Inter nel frattempo tratta con Preziosi le uscite dei giovani Nicholas Rizzo e Lorenzo Gavioli, destinati al Genoa. Sull’altra sponda di Genova il colpo di giornata lo piazza la Sampdoria: è ufficiale l’arrivo dell’argentino Gonzalo Maroni in prestito con diritto di riscatto dal Boca Juniors.Volgendo lo sguardo all’estero, secondo ‘Sport’ ci sarebbe un principio di accordo tra il Barcellona e Neymar. L’attaccante brasiliano ha trovato l’intesa per tornare nella sua ex squadra sulla base di un accordo quinquennale a 24 milioni di euro all’anno, cifra decisamente più bassa rispetto ai 37 che percepisce attualmente al Psg e segnale della volontà di ‘O Ney di tornare al Camp Nou. Inoltre il giocatore ritirerà anche la richiesta di 26 milioni di euro per un precedente contenzioso con il club blaugrana legata a un bonus sul contratto. Il ritorno di Frank Lampard al Chelsea è sempre più probabile: per l’ex centrocampista, bandiera dei ‘Blues’, oggi allenatore del Derby County, c’è il via libera per trattare con i londinesi da parte del suo club. Lampard è da tempo l’obiettivo di Roman Abramovich per sostituire in panchina Maurizio Sarri, passato alla Juventus.

Renato Pagano
Contenuti Sponsorizzati