Domani aprirà ufficialmente il calciomercato. Ma in questo mese di giugno sono state tante le trattative portate avanti dai club per anticipare la concorrenza e regalare ai propri allenatori una squadra quasi completa agli inizi dei ritiri. Anche il direttore sportivo Ciro Polito, il giorno dopo l’ultima partita stagionale con il Pordenone, si è subito attivato per costruire una rosa importante da affidare a mister Fabio Caserta per affrontare dignitosamente la Serie B.
Proprio nella giornata di domani dovrebbero diventare ufficiali due trattative: Lorenzo Borri del Pontedera, difensore centrale classe 1997. Un rinforzo giovane per la retroguardia gialloblu ma di esperienza per le tante presenze in serie C in queste ultime stagioni. Un buonissimo cambio per l’attuale coppia difensiva Troest-Marzorati.
A centrocampo, invece, Caserta avrà a disposizione un vero e proprio mastino, un recupera pallone che non disdegna qualche volta la conclusione da lontano: stiamo parlando di Bright Christopher Addae classe 1992, nell’ultima annata ad Ascoli. Il mediano vanta in carriera oltre 120 presenze in serie B e un profilo come lui è mancato nello scacchiere gialloblu, quasi perfetto nella stagione da poco conclusa.
Questi due calciatori vestiranno sicuramente la casacca delle Vespe nella stagione 2019/2020. Oltre loro due, però, Polito e soci hanno sondato tanti altri terreni. Come ad esempio la pista che porta a Pietro Cianci: il centravanti classe 1996 di proprietà del Sassuolo ha vestito lo scorso anno la maglia del Siena e dopo tante stagione nella terza serie italiana potrebbe essere pronto per il salto di categoria. La Juve Stabia potrebbe chiudere questo colpo in attacco perché la riserva di Daniele Paponi, El Ouazni, è sempre più vicino a lasciare la città delle acque per trasferirsi a Cava de’ Tirreni e vestire la casacca della Cavese. Proprio con i blufoncè si è intrapresa una trattativa importante per Damiano Lia, terzino destro giovane e di spinta. Ha stupito tutti gli addetti ai lavori lo scorso anno e in B con la Juve Stabia potrebbe essere una validissima alternativa a Vitiello sull’out di destra.
Altro discorso importante da affrontare è quello relativo a Salvatore Elia, talentuoso esterno offensivo di proprietà dell’Atalanta che tanto ha fatto bene in maglia gialloblu. Su di lui i bergamaschi puntano molto, ma sono tante le formazioni sia di A che di B che hanno richiesto informazioni. Se la Juve Stabia dovesse riuscire a strappare un altro anno di prestito sarebbe fondamentale. Ovviamente, per precauzione, i dirigenti stabiesi hanno iniziato a sondare anche altre piste: un nome che nelle ultime settimane è stato accostato alle Vespe è stato quello del talentuoso Luca Clemenza, classe 1997 di proprietà della Juventus. Su Clemenza, però, la concorrenza è spietata e potrebbe essere davvero complicato strappare il sì di questo calciatore. Ma questa non è l’unica trattativa con la Juventus. Infatti, un interessante profilo della scorsa stagione in C, Edoardo Masciangelo, è stato accostato alla Juve Stabia. Anche in questo caso la concorrenza di Ascoli e Livorno è serrata, ma il terzino sinistro che tanto ha stupito in 6 mesi con la Juventus under 23 potrebbe essere un acquisto molto interessante.
Il reparto più interessato in queste prime battute di mercato è, evidentemente, la difesa. Infatti, oltre l’ormai ufficialità di Borri, un altro centrale difensivo è stato accostato ai colori gialloblu. Si tratta di Michele Camporese, in forza al Foggia la passata stagione ed ex prodotto del vivaio della Fiorentina. Il classe 1992 potrebbe benissimo ricoprire il ruolo da titolare al fianco del possente Magnus Troest, con Marzorati prima riserva.
A centrocampo, invece, i big Calò, Mastalli e Carlini vestiranno tutti e tre ancora la maglia gialloblu anche l’anno prossimo. Ma un innesto di grande esperienza, come Francesco Lodi del Catania, non sarebbe decisamente male. L’ex Udinese potrebbe mettere a disposizione di Caserta tanta qualità e nonostante l’età avanzata potrebbe fare ancora la differenza in Serie B. La volontà del calciatore sarebbe quella di chiudere la carriera in Campania, vicino casa, e una piazza come Castellammare di Stabia potrebbe davvero fare al caso suo. Un profilo che davvero interessa alla dirigenza gialloblu, Gianni Improta in primis, è quello di Gianluca Gaetano, classe 2000 che quest’anno ha fatto il suo esordio in serie A con il Napoli. Sul ragazzo sono tantissime le società interessate, ma la Juve Stabia e il club partenopeo sembrerebbero avere un canale di mercato aperto. Gaetano potrebbe ricoprire diversi ruoli dalla trequarti in su e porterebbe sicuramente una ventata di qualità importante. Non è da escludere che nei prossimi giorni ci sarà l’attacco decisivo di Polito per portare sotto al Faito il talento napoletano.
Infine l’attacco. Paponi dovrebbe restare quasi sicuramente agli ordini di Caserta e oltre all’interesse verso Pietro Cianci non è da escludere l’interessamento verso un nome importante. Diversi ne sono stati accostati in quest’ultimo periodo, come ad esempio Luigi Castaldo della Casertana il quale ha già vestito la maglia gialloblu ma che non sarebbe il benvenuto per i tifosi. Dunque, nelle prossime settimane quasi sicuramente Polito andrà alla ricerca di un bomber che la Serie B la conosce bene e che potrebbe regalare quei gol per la salvezza tranquilla.
Mancano due mesi alla chiusura del mercato ma la Juve Stabia si è già mossa molto bene per puntellare tutti i reparti di gioco. I tifosi delle Vespe possono dormire sogni tranquilli con una dirigenza affidabile come quella capitanata da Langella.

Contenuti Sponsorizzati