Seguici sui Social

Attualità

Elicottero diretto alla statua della libertà si schianta su un grattacielo di Manhattan: muore il pilota

Pubblicato

in


Paura a New York per lo schianto di un elicottero su un grattacielo nel centro di Manhattan: il pilota è morto. Il velivolo si è schiantato sul tetto del palazzo. L’elicottero ha preso fuoco in fase di atterraggio, dando origine a un incendio. Subito sono intervenuti i pompieri. Il governatore Andrew Cuomo ha spiegato che non si tratta di terrorismo. Lo schianto è avvenuto non lontano da Times Square, su una torre di 54 piani situata sulla 7th Avenue, tra la 51ª e la 52ª strada, che ospita la sede statunitense della banca BNP Paribas. Sempre Cuomo ha fatto sapere che l’impatto dell’elicottero nell’atterraggio ha fatto tremare l’intero grattacielo, ma ha anche precisato che nessuno nell’edificio è rimasto ferito. Le persone che erano nel grattacielo hanno detto di “aver sentito tremare la torre”, ha riferito il governatore, come confermato da Nathan Hutton, che lavora nell’edificio al 29mo piano. “Sentivamo tremare il palazzo- ha raccontato – pensavamo fosse un terremoto o qualcosa del genere, poi due minuti dopo, gli allarmi si sono spenti ed è arrivata la sicurezza. Tutti hanno afferrato la borsa e sono usciti dalla porta”. Massiccio il dispiegamento di veicoli di emergenza ai piedi del grattacielo e dei palazzi circostanti. Il quartiere, scena dell’incidente aereo, è stato temporaneamente evacuato. I pompieri hanno fornito aggiornamenti in tempo reale su quello che hanno parlato in prima battuta su twitter di un “hard landing”. Non si esclude un atterraggio di emergenza che in condizioni difficili come quando si vola sui grattacieli potrebbe essersi dimostrato particolarmente problematico. Il presidente Usa Donald Trump ha riferito su twitter di essere stato informato della situazione: “Grazie a chi sta operando sulla scena. L’amministrazione Trump è pronta, se servirà qualsiasi cosa”.
L’elicottero è stato in volo solo 11 minuti prima di schiantarsi sul grattacielo di Manhattan. Lo ha detto il capo della polizia di New York James O’Neil. “Alle 13.32 circa questo pomeriggio, l’elicottero è decollato dall’eliporto della 34esima strada e dopo circa 11 minuti è precipitato qui di fronte”, ha detto O’Neil parlando ai giornalisti sul luogo dell’incidente. Diverse agenzie, tra le quali l’Fbi, stanno lavorando per stabilire la cause dell’incidente “avere informazioni sul pilota, il percorso di volo ed il proprietario” dell’elicottero. La polizia avrebbe già identificato in modo preliminare il pilota ma, ha aggiunto O’Neil, “stiamo aspettando conferme e di contattare la famiglia”.

Continua a leggere
Pubblicità