non è semplicemente il nome di un progetto artistico né l’ennesima scommessa discografica, è la sintesi concettuale di due esperienze musicali che si sono liberate delle tentazioni erotiche del mercato, la promessa alla propria coscienza di ritornare leggeri senza il peso delle sovrastrutture ideologiche e comportamentali.
è il tatuaggio naturale e primordiale che non cede alle mode del momento. E’ la nostra identità, ci ricorda chi siamo e chi saremo sempre. E’ un baluardo di semplicità e autenticità che sotto l’inganno di trucchi artificiali in silenzio resiste, lentamente cambia e si trasforma, ma non ci inganna e non ci lascia mai.
non mente.
 sono: Dario Lapelazzuli (Autore, compositore e voce; ex leader degli Scarlatti Garage);
Alessandro D’Aniello a.k.a. Alex D Prez (compositore/beatmaker; Torreggae, A Different, ex CEO Suonivisioni).
Il loro sodalizio professionale parte nel 2009 con gli Scarlatti Garage; Dario voce e leader della band, Alex produttore discografico. Insieme sfornano un EP e due Album (Scarlatti Garage, Strane Idee, Ed è solo Lunedì).
Ma è solo nel 2018 che nasce la volontà di produrre un disco insieme, provando a unire due mondi apparentemente distanti.
Così, le notizie caotiche di solitudini collettive e schiavitù volontarie che arrivano dalla metropoli, racchiuse nel linguaggio cinico, ironico e velenoso dal timbro nero e graffiato di Dario, si sublimano negli arrangiamenti e nel sound di Alex, urbano, caldo, in un cocktail di soluzioni fresche, leggere e dilatate dal gusto agrodolce come i sogni e le speranze.
In questa zona franca, le due culture musicali rompono le righe e abdicano in favore di una integrazione schietta, senza misticismi o allegorie, si proteggono difendendo le proprie conquiste ma si aprono alla consapevolezza dell’esistenza di possibilità ancora inesplorate.
L’approdo è la partenza: LAPELLE.

LEGGI ANCHE  Superenalotto, realizzati quattro 5 da oltre 52mila euro. LE QUOTE
ADS



Regina Ada Scarico, ha lavorato per oltre 15 anni nel mondo del teatro e dello spettacolo in generale e ha avuto esperienze molto lunghe in qualità di amministratrice e coordinatrice di compagnia in spettacoli complessi, con numerosi attori e personale. Ha curato, sempre nell’ambito delle compagnie teatrali e anche nell’ambito più generale dell’organizzazione di eventi, sia i rapporti con Enti e soggetti terzi sia quelli con la stampa e il mondo dei mass media, avendo gestito più volte in piena autonomia l’ufficio stampa in occasione di spettacoli, rassegne, mostre ed eventi

    Napoli, Conte a pranzo da Sobillo si improvvisa pizzaiolo

    Notizia precedente

    Papa Francesco venerdì a Napoli, ecco il dispositivo per il traffico. Il discorso della precedente visita

    Notizia Successiva

    Ti potrebbe interessare..