Caserta decide di intitolare una strada al brigadiere Reali

SULLO STESSO ARGOMENTO

Una strada intitolata ad Emanuele Reali, il carabiniere ucciso da un treno a Caserta mentre stava inseguendo un ladro lo scorso 6 novembre.
E’ quanto ha deciso la Giunta Comunale che ha deliberato di intitolare al vice brigadiere dei carabinieri Reali una delle nuove strade appena realizzate nell’area del Piano degli Insediamenti Produttivi e che la procedura sarà subordinata all’autorizzazione del Prefetto, in osservanza alle norme che regolano le intitolazioni di aree di circolazione a persone che non siano decedute da almeno 10 anni.

“Il nostro proposito – dice il sindaco Carlo Marino – è guidato dalla condivisione della forte volontà popolare originata dall’accaduto. Il vice brigadiere Reali, a soli 34 anni, fu travolto e ucciso da un treno, nei pressi della nostra stazione ferroviaria, durante l’inseguimento di un ladro che tentava di sottrarsi all’arresto. Il suo altissimo senso del dovere e il suo sacrificio, che emozionarono tutta la città, meritano che Caserta ricordi per sempre, attraverso la memoria della toponomastica, la sua figura e il suo valore”.

Gustavo Gentile






LEGGI ANCHE

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE