Napoli, scacco al clan Cutolo ‘borotalco’ del rione Traiano: 21 arresti

SULLO STESSO ARGOMENTO

 La cosca ha la roccaforte nella parte bassa del rione Traiano, periferia Ovest di Napoli, zona di edilizia popolare sinonimo di spaccio e degrado. I carabinieri hanno eseguito qui misure cautelari personali emesse dal gip partenopeo, arrestando 21 persone, delle quali 16 ora in carcere e 5 ai domiciliari; devono rispondere a vario titolo di associazione a delinquere di tipo mafioso, di associazione a delinquere finalizzata a delitti in materia di sostanze stupefacenti, di tentato omicidio e di delitti in materia di armi. Il provvedimento cautelare trae origine da una lunga e complessa attivita’ di indagine che ha permesso di documentare l’esistenza del clan Cutolo e gli equilibri criminali nel rione Traiano, da sempre territorio conteso dai gruppi camorristici grazie ai notevoli introiti economici assicurati dal controllo delle piazze di spaccio e dalle estorsioni. In particolare, l’indagine ha ricostruito l’alternarsi di periodi di pacifica coesistenza, in una logica spartitoria del mercato della droga, a periodi di violenta contrapposizione tra i Cutolo egemone nella parte bassa del rione, e il clan Puccinelli, attivo in quella alta. Gia’ nel corso delle indagini, intercettazioni telefoniche e ambientali, hanno permesso numerosi sequestri di armi (fucili, pistole e oltre un migliaio di proiettili) e di sostanze stupefacenti (cocaina, hashish e marijuana) per un peso complessivo pari a circa 30 chili, arrestando in flagranza 45 persone.Tra i destinatari della misura in carcere vi sono anche due esponenti di spicco dei Cutolo che devono rispondere di tentato omicidio; bersaglio dei sicari era un uomo ritenuto intraneo al clan Marfella, operante nel quartiere di Pianura, in quel momento nemico della cosca






LEGGI ANCHE

Napoli, il procuratore capo Gratteri visita il Centro Operativo della Direzione Investigativa Antimafia 

Nel pomeriggio di ieri, il Procuratore della Repubblica di Napoli, dott. Nicola Gratteri, si è recato in visita alla sede del locale Centro Operativo...

Il Melodramma di Pietro Metastasio: un nuovo saggio di Luca Lupoli

Il maestro Luca Lupoli, tenore e musicologo di Napoli, sta per pubblicare un nuovo saggio dedicato a Pietro Metastasio, intitolato "Il Melodramma di Pietro...

Carcere di Santa Maria Capua Vetere: la Cgil denuncia gravi criticità

Una delegazione della Cgil ha visitato ieri il carcere di Santa Maria Capua Vetere, evidenziando una serie di criticità che necessitano di un'attenzione immediata. Mancanza...

Clan Vanella Grassi: morto in carcere il boss Vincenzo Esposito, detto ‘o Porsche

Vincenzo Esposito, noto come ‘o Porsche, boss della Vanella Grassi, è morto in carcere a Parma, dove era detenuto da tempo. Secondo fonti investigative,...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE