Napoli, de Magistris: ‘L’abbattimento della Vela una vittoria contro la camorra. La dedichiamo a Noemi’

Una “Vittoria di Napoli” che dedica alla bimba ferita il 3 maggio scorso in una sparatoria a piazza Nazionale. Il sindaco Luigi de Magistris su Facebook dedica un lungo post all’apertura questa mattina del cantiere per la demolizione della Vela Verde nel quartiere di Scampia. “Dedico questa giornata alla piccola e a tutte le bambine e i bambini che hanno diritto alla felicita’”, scrive il primo cittadino. “Nel mese di giugno la Vela Verde verra’ abbattuta. Oggi l’impresa aggiudicataria dei lavori entrerà nel vivo del cantiere. Un’impresa del territorio metropolitano che aderisce agli standard anticamorra e antiracket”, spiega. E ringrazia gli abitanti delle Vele “perché non hanno mai perso speranza e dignita’”. Il cantiere per de Magistris é anche “una vittoria stupenda della nostra amministrazione che sul piano politico, sociale ed istituzionale ha fatto un lavoro enorme”, anche perché si é lavorato a fianco dei cittadini del Comitato delle Vele alla ricerca di soluzioni abitative. “Il progetto che porterà all’abbattimento di tutte le Vele tranne una, che verrà riqualificata, e alla rigenerazione dell’intera area porta le firme del Comitato Vele, del Dipartimento Architettura dell’Università Federico II (che ringrazio) e del Comune di Napoli – sintetizza de Magistris- un pensiero particolare alla ex presidente della Camera Laura Boldrini che convinsi a incontrare il Comitato Vele e ne rimase entusiasta. I lavori sono interamente finanziati e procederanno il più rapidamente possibile. La città metropolitana, sotto la mia guida, è pronta a dare anche un ulteriore sostegno se necessario, anche perché Scampia sarà il centro della città metropolitana. Ci sarà lavoro per centinaia di persone e si potrà fare ricorso alle clausole sociali come abbiamo voluto nelle nostre delibere. E’ la vittoria contro chi mostra le Vele per fare l’equazione con Gomorra e Camorra. Il ‘modello Vele’ si può replicare, seppur in forme diverse. Sarebbe bello a Taverna del Ferro a San Giovanni, ci proveremo, con il territorio, con gli abitanti del quartiere”.

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati