Carcere a vita per il professore Stefano Perale condannato per l’omicidio di Biagio Buonomo Jr, di Sant’Arpino, e della sua fidanzata Anastasiia Shakurova. La Corte d’Assise d’Appello di Venezia ha respinto il ricorso dei legali del docente che avevano invocato l’assoluzione per infermità mentale.
I giudici di secondo grado del tribunale di Venezia hanno confermato – così come richiesto sia dal procuratore generale sia dalle parti civili, rappresentate dagli avvocati Raffaele Costanzo e Michele Maturi – la sentenza pronunciata con abbreviato nel primo grado di giudizio quando Perale venne condannato alla pena dell’ergastolo. Perale uccise Biagio, che ha frequentato il Diaz a Caserta, ed Anastasia dopo averli invitati a cena ed averli storditi rendendoli inermi. Il movente del delitto era da ricercarsi nella folle gelosia di Perale nei confronti di Anastasia, che era anche incinta quando venne brutalmente ammazzata dal docente.

Gustavo Gentile



Cronache Tv



Ti potrebbe interessare..