Napoli. Escrementi di topi tra culle, fasciatoi e suppellettili: riapre così dopo circa un anno l’asilo nido Marco Polo, nella zona di Cavalleggeri d’Aosta a Napoli, chiuso perché dichiarato inagibile. Ieri la struttura, dopo le verifiche tecniche è stata riaperta. I genitori hanno portato a scuola i propri figli pensando che fossero finiti i disagi, ma le condizioni igieniche in cui versa la struttura di via Marco Polo hanno smorzato la gioia di tutti. Ovunque gli operatori scolastici e i genitori hanno trovato escrementi di topi: culle, cassettiere, fasciatoi, giocattoli sono imbrattati. La situazione è stata segnalata sia al personale scolastico che a quello comunale, visto che l’asilo nido ricade sotto la competenza del Comune di Napoli. Ma l’ufficio scolastico ha continuato a tenere aperta la struttura senza un’adeguata pulizia dei locali e del mobilio presente. Una situazione assurda visto che l’asilo nido ospita bambini in tenerissima età che utilizzano proprio quelle culle che per mesi, evidentemente, sono state riparo per i ratti. Sia ieri che oggi nessuno ha disposto la chiusura dell’asilo per una sanificazione e derattizzazione dei locali, in barba ad ogni norma igienica.

Redazione
Contenuti Sponsorizzati