Ercolano, costruiscono la nuova caserma dei carabinieri ma lasciano il materiale edile di scarto nel cantiere. LE FOTO DELLO SCANDALO

Ercolano quando dai tutori della legalità si sviluppa l’illegalità. Sversamento illecito di rifiuti nella nuova struttura dei carabinieri in costruzione ad Ercolano. I rifiuti costituiti da materiale edile di scarto invece di venir rimosso e smaltito è stato sversato ed accantonato su di un terreno attiguo alla caserma. Nella fattispecie ultimati i lavori di costruzione della nuova caserma dei carabinieri, nonché del futuro comando dei vigili urbani, le strutture sono state poi recintate da alte cancellate lasciando depositato esternamente il materiale edile dei lavori. Cumuli di pietre non rimosse e che non potranno più essere rimosse perchè ormai la zona è stata recintata e il terreno non è più accessibile da un camion e un escavatrice per liberare il campo. Oltretutto questo terreno, su cui sono stati sversati ed abbandonati rifiuti edili è delimitato in parte da un vecchio muro fatiscente. Rifiuti sversati abusivamente davanti ad una scuola materna, per costruire una caserma. Non si conosce al momento la pericolosità dei rifiuti sversati. La cittadinanza che sperava in una riqualificazione dell’intera area ha invece assistito inerme a questo ennesimo scempio. Ci si domanda, allibiti e increduli come le ditte interessate alla costruzione di una caserma dei carabinieri abbiano potuto sversare rifiuti senza alcun controllo degli organi interessati.

Giorgio Kontovas

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati