Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Campania

Domani torna nelle scuole della Campania la “Corsa contro la Fame”, il maggior evento didattico, sportivo e solidale al mondo

Pubblicato

in



L’8 maggio si terrà la quinta edizione italiana della Corsa contro la Fame, un evento didattico, sportivo e solidale pensato da Azione contro la Fame per i ragazzi delle scuole primarie e secondarie di primo grado e delle superiori. L’iniziativa nasce in Francia nel 1997, per poi espandersi a Spagna, Italia e Germania, sempre con l’idea di assegnare un ruolo chiave agli alunni delle scuole partecipanti, ai quali viene chiesto uncoinvolgimento attivo nell’essere parte della soluzione al problema della fame nel mondo. Quest’ anno, in Italia, 77.000 ragazzi di 303 scuole correranno l’8 maggio per raccogliere fondi da destinare alla cura e alla prevenzione della malnutrizione infantile.

Per ogni Istituto, è stato pensato un percorso di formazione tenuto da un rappresentante di Azione contro la Fame, con l’obiettivo di sensibilizzare gli alunni sulle cause e le conseguenze della malnutrizione nel mondo. Nel corso degli incontri di sensibilizzazione agli alunni sarà proiettato un video in cui si spiegheranno i progetti di Azione contro la Fame in Ciad, un Paese sconvolto da anni di conflitti regionali che hanno reso la situazione nutrizionale molto grave. A conclusione di ogni incontro, agli studenti verrà consegnato lo strumento chiave del progetto, il Passaporto Solidale, con cui potranno sensibilizzare a loro volta amici, conoscenti e parenti e raccogliere delle mini-sponsorizzazioni.

L’ 8 maggio a conclusione del percorso formativo, ogni scuola partecipante, con il supporto di Azione contro la Fame, organizzerà la Corsa, durante la quale i ragazzi potranno moltiplicare le promesse di donazione raccolte per il numero di giri di corsa che riusciranno ad effettuare.  “Nelle scorse edizioni abbiamo notato che i ragazzi rimangono molto colpiti dal nostro lavoro e ci fanno moltissime domande a riguardo. Iniziative come la Corsa sono importanti anche per questa ragione: far capire alle nuove generazioni che possono davvero fare la differenza, anche abitando dalla parte opposta del mondo,” dice Simone Garroni, D.G. di Azione contro la Fame in Italia.

Azione contro la Fame è un’organizzazione umanitaria internazionale che combatte le cause e le conseguenze della malnutrizione in 50 Paesi del mondo. Da quasi 40 anni salviamo la vita dei bambini malnutriti, garantiamo alle loro famiglie accesso all’acqua potabile, cibo, istruzione e assistenza sanitaria di base.

Continua a leggere
Pubblicità

Area Flegrea

Maltempo: allagamenti e alberi caduti ai Campi Flegrei

Pubblicato

in

Il temporale che si e’ abbattuto su tutta l’area flegrea ha provocato numerosi allagamenti ed il forte vento ha fatto cadere alberi, divelto coperture in lamiera e paline della segnaletica stradale.

 

A Bacoli il vento forte ha sradicato tre alberi di media grandezza, fortunatamente senza provocare danni a persone, nel parco Vanvitelliano del Fusaro, nei pressi del Castello di Baia e a Miseno. Sul posto sono intervenuti gli uomini della Protezione Civile e della Polizia Municipale. A Pozzuoli, invece, il forte vento ha divelto le coperture in lamiera di alcuni caseggiati del polo artigianale in via Fascione, ormai in dismissione, che si sono abbattute sulla strada. Anche in questo caso non si registrano danni a persone e non sono rimasti coinvolti automezzi.

La polizia municipale, prontamente intervenuta, ha circoscritto la sede stradale, permettendo il ripristino della viabilita’. Gli allagamenti delle sedi stradali hanno interessato i principali quartieri di Pozzuoli da via Napoli, a via vecchia Campana, da Licola a Monterusciello. In molti casi l’acqua ha invaso terranei e cantine. A via Napoli allagati molti locali pubblici dediti alla ristorazione. A Bacoli le acque del condotto fognario hanno invaso le strade di localita’ Cappella e Fusaro per il blocco delle valvole del ‘troppo pieno’ del lago Fusaro.

Continua a leggere



Napoli e Provincia

Comune di Meta: scatta la protesta, dipendenti verso lo sciopero

Pubblicato

in

Comune di Meta. Scatta la protesta, dipendenti verso lo sciopero.

 

Le Organizzazioni sindacali Cgil Cisl e Uil del Pubblico Impiego di Napoli hanno incontrato in assemblea i dipendenti del Comune di Meta il giorno 25 settembre nella sala consiliare dell’Ente, dove è stato proclamato lo stato di agitazione.

“Abbiamo chiesto l’intervento del Prefetto di Napoli per il riconoscimento dei diritti dei lavoratori del Comune a cui non sono stati ancora erogati dal 2019 ad oggi gli istituti di salario accessorio nonostante sia stato sottoscritto il contratto decentrato” , dichiarano i territoriali Federico Esposito (Fp Cgil), Giuseppe Manfredi (Cisl Fp) e Mario Russo (Uil Fpl).

“E’inaccettabile anche che dall’inizio dell’anno 2020 siano state sospese tutte le indennità relative all’organizzazione del lavoro, in particolare reperibilità e turnazione. Ciononostante, i dipendenti per senso di responsabilità stanno continuando a garantire i servizi ai cittadini, sebbene le numerose difficoltà legate alla carenza di personale e al periodo emergenziale Covid.

Laddove non dovessero pervenire celermente risposte certe e concrete da parte dell’Amministrazione Comunale siamo pronti ad avviare tutte le forme di protesta consentite dalla norma, finanche lo sciopero…vogliamo che vengano rispettati i sacrosanti diritti dei lavoratori e che si ponga fine a questa condotta che sminuisce e delegittima il ruolo del Sindacato.” Concludono i Rappresentati territoriali.

Continua a leggere



Pubblicità

Pubblicità

DALLA HOME

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette