Comunali ad Aversa, ’50 euro a voto’: la denuncia del candidato sindaco Alfonso Golia

Vergognosa compravendita di voti ad Aversa: la denuncia è del candidato sindaco Alfonso Golia. “Questa mattina ho ricevuto una segnalazione da parte di una persona a me sconosciuta che è stata bloccata nei pressi di una scuola da ignoti. Queste persone gli avrebbero chiesto se avesse già votato, in caso diverso avevano un candidato generoso che poteva “ricompensare” il gesto con 50 euro. Questa persona si è naturalmente rifiutata. Ma essendone venuto a conoscenza, ho sentito il dovere di recarmi dalle forze dell’ordine per sporgere denuncia contro ignoti”. Nel pomeriggio l’aspirante sindaco della città normanna si è recato in procura per effettuare denuncia contro ignoti ed esporre l’accaduto.
Alfonso Golia, amareggiato per la vicenda, ha rivolto un appello alla comunità aversana: “Cari concittadini, partecipiamo tutti a questo grande esercizio di democrazia e rifiutiamo senza se e senza ma chi cerca il voto in cambio di denaro e favori! Liberiamo Aversa da questa piaga, buon voto a tutti!”. Il voto ha valore, ma non ha prezzo.

Gustavo Gentile

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati