Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Calcio

Caserta, Juve Stabia: ‘Andiamo a vincere a Pordenone e poi ci riposiamo’

Pubblicità'

Pubblicato

il

Juve Stabia


Pubblicità'

Il tecnico della Juve Stabia, Fabio Caserta ha fatto impunto della situazione dopo il pari contro l’Entella nella prima delle due gare che le Vespe giocheranno per vincere la Coppa di lega:” Non sono arrabbiato, perché la squadra oggi ha dato tutto. Abbiamo fatto un bellissimo primo tempo, poi abbiamo subito il primo goal su un’azione viziata da un fallo netto. Alla fine il pareggio ci sta anche un po’ stretto. Anche oggi è difficile trovare aggettivi per i ragazzi, hanno fatto una grande prestazione. Carlini ha avuto qualche problema al ginocchio vedremo se ci sarà la settimana prossima, Troest ha avuto qualche problemino familiare ma lo recupereremo. Non mi va di parlare dell’arbitro, sono esseri umani anche loro e possono sbagliare. Dobbiamo andare a vincere a Pordenone e poi possiamo riposarci. I ragazzi sono stati encomiabili, la partita è stata veramente bella da vedere. Non era facile interpretare così la partita dopo qualche giorno di riposo. Ho tanti pensieri, sabato dopo la gara di Pordenone mi concentrerò sul mio matrimonio. Non è giusto criticare Torromino, per lui è stata un’annata un po’ sfortunata così come a Di Roberto. Sta bene anche fisicamente ma gli manca il goal, speriamo che ce lo regali sabato prossimo”.

Ivano Cotticelli

Continua a leggere
Pubblicità

Calcio Napoli

Gattuso: ‘Ci è andata bene. Il rinnovo? Non è una priorità’

Pubblicato

il

Gattuso
foto di cronache della campania

Gattuso: ‘Ci è andata bene. Il rinnovo? Non è una priorità’.

“Potevamo chiuderla la partita, non siamo stati bravi. Alla fine ci è andata bene, abbiamo dato troppo campo a loro. Ci stava anche la sconfitta”. Così Rino Gattuso, tecnico del Napoli, a Sky Soport, dopo il pareggio contro l’Az. “Potevamo leggere meglio alcune situazioni, ce la giocheremo tra una settimana con il Real Sociedad. C’è rammarico, con più attenzione potevamo portarla a casa. La squadra crea ma potevamo gestirla meglio”, ha aggiunto. “Ci sono delle cose positive ma bisogna prima parlare delle cose negative. Abbiamo giocato con una squadra vera che ha velocità, nel secondo tempo abbiamo fatto male noi.

Chi è entrato ci ha dato poco, di solito non accade così. Ora testa al Crotone, sarà una partita difficile perché abbiamo speso tanto”, ha aggiunto.In merito al rinnovo Gattuso ha spiegato: “Per me i contratti non sono la priorità ma lo sono il lavoro e il quotidiano. Non mi fanno impazzire i contratti, potrei lavorare anche a quattro o cinque mesi, non ho problemi. So che certe volte esagero con i giocatori, sono pesante.

Ho provato a farlo in maniera diversa questo lavoro ma non ci riesco”. “Non c’è Osimhen? Dobbiamo fare di necessità virtù. Allegri diceva sempre che l’importante è essere in undici. Petagna ha fatto molto bene. Speriamo che recuperi il prima possibile, ma è inutile ribadire che ci manca Osimhen”, ha concluso.

Pubblicità'

Le Notizie più lette