Ancelotti, parla di stagione positiva e apre a Quagliarella

“La stagione è stata molto buona nella prima parte, meno nella seconda quando sono forse calate un po’ le motivazioni. Abbiamo comunque consolidato il secondo posto con tranquillità, ora penseremo andremo in vacanza per preparare poi la stagione con calma”. Così Carlo Ancelotti commenta la sua prima stagione alla guida del Napoli, parlando al termine della partita persa contro il Bologna. Intervenuto ai microfoni prima di Radio Rai e poi di Sky Sport, il tecnico azzurro ha ripetuto grosso modo gli stessi concetti. “Non c’è amarezza per stasera, tutto sommato abbiamo anche fatto una bella prestazione”, aggiunge il tecnico azzurro. “Abbiamo fatto tanti gol, ma forse serviva un po’ di concretezza in più. Le idee sono chiare su come migliorare la squadra, circolano una sessantina di nomi ma direi che sono tanti”, dichiara ancora Ancelotti. A proposito sempre del futuro del Napoli e dei possibili nuovi acquisti, dichiara: “Mertens ha dimostrato sempre grande personalità, Koulilbaly rimarrà al Napoli. Quagliarella torna? Nella vita tutto è possibile”. Infine alla domanda se pensa che con il cambio di panchina alla Juve il Napoli potrebbe approfittarne per vincere il campionato, Ancelotti conclude: “La Juve rimane comunque una grande squadra, ma i cicli finiscono. Noi dobbiamo essere concentrati si noi stessi e cercare di fare meglio di quest’anno. Cercheremo di fare meglio nel prossimo anno, sono sicuro che lo faremo”.

Renato Pagano
Contenuti Sponsorizzati