Napoli. Respinge al mittente le accuse di essere contro gli animali la titolare della ricevitoria e sala scommesse di Santa Lucia presa di mira dagli animalisti perché aveva affisso un cartello all’ingresso della sua sala giochi con il quale vietava l’ingresso ai cani. “L’accusa che mi è stata fatta è alquanto ingiustificata- sostiene la signora Teresa- perché il problema non sono gli animali, ma i padroni che non hanno rispetto dei locali aperti al pubblico , visto che solo negli ultimi 40 giorni, per più volte i suddetti padroni hanno permesso ai loro cani di effettuare bisogni all interno della mia attività , senza avere rispetto ed educazione di chiedere scusa e di pulire i bisogni dei loro dolcissimi animali. Quindi mio malgrado sono stata costretta ad esporre il cartello tanto ingiustamente evidenziato. Faccio inoltre presente che in zona molti cani girano senza guinzaglio e senza museruola e molti padroni girano senza paletta”

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati