.Avrà più di un imbarazzo oggi il sindaco di , nel vedere la foto con lui abbracciato a Tony Colombo. Non è neanche tanto vecchia ed è del maggio del 2016. E’ pubblicata sul profilo facebook del cantante neo melodico al centro una tempesta mediatica per le sue nozze trash show con Tina Rispoli tra piazza Plebiscito, sfilate per le strade di Secondigliano e celebrazione civile al Maschio Angiono. Da giorni sta andando avanti la polemica e il rimbalzo di accuse per autorizzazioni, decisioni, consensi e l’indignazione popolare da una parte. La foto è stata tirata fuori stamane dal quotidiano Il Mattino che ricorda anche la data: 15 maggio del 2016. Durante la campagna elettorale che sancì il secondo successo a sindaco di di il cantante che stava promuovendo un suo concerto al Palapartenope con Belen Rodriguez andò ad invitare il primo cittadino, uscente e ricandidato, al concerto. Poi postò la foto sul suo profilo facebook e scrisse: “ho conosciuto questo uomo. Lui si chiama sindaco di Napoli, città che mi ha reso famoso… e il 26 maggio sarà con me sul palco del Palapartenope di Napoli”. Il candidato sindaco non si fece vedere in platea ma secondo Il Mattino passò nel backstage. E da tre giorni stanno piovendo critiche e insulti sul cantante neomelodico per il miniconcerto camuffato da flash mob in piazza Plebiscito e sul quale sta indagando la magistratura. Ieri il primo cittadino rispondendo ai giornalisti che gli chiedevano spiegazioni sulle famose autorizzazioni per il matrimonio show è arrivato a dire: ”A questo punto, vista la strumentalizzazione e il bombardamento mediatico, sono io che voglio sapere come mai nessuno si e’ accorto di quello che si stava montando di fronte alla casa del Prefetto. Il sindaco e la città in questa vicenda sono la parte danneggiata e nonostante ciò siamo gli unici che stiamo rispondendo rispetto a una cosa di cui non abbiamo alcuna responsabilità perché, come ho accertato presso gli uffici, non c’era alcuna autorizzazione. Mi interrogherei sui motivi di questa ricerca spasmodica di voler trovare nella città e in chi la amministra il colpevole”. Cosi’ il sindaco di Napoli, , ha risposto ai cronisti sulla vicenda del matrimonio tra il neomelodico Tony Colombo e la vedova del boss di Secondigliano, Tina Rispoli. Rispetto alle notizie diffuse secondo cui de Magistris avrebbe dovuto celebrare le nozze al Maschio Angioino, il sindaco ha replicato: “Non ho sposato Tony Colombo e non ho mai pensato di farlo”. Il sindaco é tornato a ribadire che “l’amministrazione é stata l’unica a intervenire e lo ha fatto con il giusto rigore, addirittura forse superiore ad altre circostanze. Ha agito con tempestività encomiabile non appena si è appreso che c’era stato ben altro rispetto a un flash mob. E’ un pò curioso – ha aggiunto – che nella zona più presidiata di Napoli, in cui c’è il Palazzo del Governo, in appena quattro giorni si è passati dai colpi di pistola, senza che nessuno fosse fermato, a montare un palco. Si continua a chiedere solo a me – ha concluso – ma qualche domanda andrebbe fatta anche al Prefetto, al questore e alle forze di polizia perchè le violazioni amministrative in strada non le accerta il sindaco”. Ma da stamane dovrà essere lui a dare di nuovo qualche spiegazione



Cronache Tv



Altro Cronaca

Ti potrebbe interessare..