turista

Misure cautelari per una coppia di estorsori a Nocera: “Dacci 8mila euro, abbiamo amicizie nella malavita”
È finita nei guai, una coppia nocerina. La Polizia ha eseguito la misura cautelare personale del divieto di avvicinamento alle persone offese nei confronti di A. E. 31enne e della moglie M. M. 29enne, entrambi domiciliati a Nocera Superiore. I due, dal gennaio di quest’anno, avevano avanzato una richiesta estorsiva di denaro, circa 8.000 euro, ad un imprenditore di una grossa ditta di autonoleggio di Nocera Superiore, celandosi dietro un asserito e presunto credito nei confronti della vittima che, insieme alla moglie, ha denunciato i coniugi presentando le registrazioni di alcune telefonate, il cui contenuto era riconducibile ad una richiesta estorsiva con l’utilizzo del metodo mafioso.
In più occasioni gli estorsori, avvalendosi anche della complicità di altre persone inserite nell’ambito della malavita dell’agro nocerino-sarnese, avevano intimato alle loro vittime di consegnare quanto richiesto con minacce e con la prospettiva di gravi danni alla ditta e a loro stessi, vantando non meglio specificate “amicizie” in ambienti malavitosi. La Procura di Nocera Inferiore, dunque, ha richiesto al GIP l’emissione del provvedimento cautelare che è stato notificato agli interessati nel pomeriggio di ieri. Sono in corso ulteriori accertamenti per individuare tutta la rete delle persone coinvolte nella vicenda.

Link sponsorizzati

Gustavo Gentile

Link sponsorizzati