Da Nola a Benevento per consegnare droga: in manette giovane ‘corriere’

SULLO STESSO ARGOMENTO

 Stava trasportando un ovulo di cocaina il corriere della droga arrestato nella serata di ieri, dagli uomini della Squadra Mobile di Benevento. Gli operatori, attraverso attività investigative preliminari, avevano appreso che il giovane, un ventitreenne magrebino, era solito effettuare viaggi di approvvigionamento di stupefacenti dal casertano verso il capoluogo sannita. Hanno così predisposto un servizio di appostamento e quando il corriere è sopraggiunto, a bordo di una VW Passat, lo hanno bloccato al rione Libertà. Il giovane ha cercato di disfarsi dell’ovulo, lasciandolo cadere ma gli agenti hanno recuperato la sostanza del peso di oltre dieci grammi. Per il giovane che ha detto di avere la residenza nella zona del nolano, in provincia di Napoli, ma senza dare alcuna indicazione specifica, sono scattate le manette, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio. Si trova attualmente detenuto presso il carcere di Capodimonte, a Benevento.






LEGGI ANCHE

“Giustizia per Fulvio”: la madre e l’Università di Napoli chiedono verità

"Giustizia per Fulvio" è il grido che unisce la madre di Fulvio Filace, Rosaria Corsaro, e l'Università Federico II di Napoli, dove il giovane...

Voragine al Vomero, i ragazzi coinvolti: “Illesi per miracolo, poteva andare molto peggio”

"Siamo veramente fortunati, la situazione avrebbe potuto essere molto, ma davvero molto peggiore. Siamo salvi per miracolo ed è tutto grazie anche alla prontezza...

Crollo di Firenze, recuperato il corpo dell’ultimo disperso

Nel cantiere di via Mariti a Firenze, il corpo dell'ultimo disperso è stato recuperato dai vigili del fuoco e successivamente affidato all'autorità giudiziaria per...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE