Un pulmino con studenti provenienti dalla Toscana che si stavano recando in visita in uno dei beni confiscati a Michele Zagaria a Casapesenna  è stato preso d’assalto nel centro del paese da un gruppo di giovani che hanno lanciato uova contro il mezzo. Il fatto è avvenuto nei pressi del bene confiscato, che ospita anche una banca. Il conducente, Paolo Zagaria, di 37 anni di San Cipriano d’Aversa, è sceso dal pulmino chiedendo ai ragazzi di smetterla anche perché gli studenti, provenienti da scuole superiori della provincia di Pisa, erano impauriti. L’uomo è stato picchiato finendo in ospedale ad Aversa, dove è stato dimesso con una prognosi di sette giorni.

LEGGI ANCHE  Napoli bar dell'Arenaccia aperto in orario serale, sanzioni per il titolare e gli avventori: locale chiuso per 5 giorni

Sul posto sono giunti i carabinieri della Compagnia di Casal di Principe, ma dei ragazzi con le uova non c’era più traccia. Testimoni hanno raccontato di giovanissimi che già prima dell’arrivo del pulmino stavano festeggiando il carnevale lanciando uova ai passanti. Per gli investigatori l’episodio sarebbe una bravata del martedì grasso. Tanta paura, invece, per gli studenti toscani.

 Gustavo Gentile

E’ ufficialmente indagata per favoreggiamento la compagna del boss Marco Di Lauro

Notizia Precedente

ESCLUSIVA. Si è pentito Genny a’ carogna

Prossima Notizia

Iscriviti alla Newsletter per leggere le ultime notizie


Ti potrebbe interessare..

;