scugnizzi



Festa al Martos Metropolitan per il trentennale di ‘Scugnizzi’, il cult movie di Nanni Loy uscito nelle sale nel 1989. All’evento organizzato da de “La Radiazza” di Radio Marte e hanno preso parte Leo Gullotta e una parte del cast. Presente anche Andrea Sannino, una delle voci più amate del panorama napoletano. La grande affluenza ha portato l’organizzazione a proiettare il film in due diverse sale. “Rivivere al cinema è stata una grande emozione – affermano e Gianni Simioli -. E’ incredibile come a distanza di trenta anni il film conservi ancora la propria attualità. All’epoca Nanni Loy ed Elvio Porta seppero raccontare il tema della devianza giovanile a in una chiave speranzosa. Una fiducia nel futuro che oggi è difficile riscontrare. Il caso ha voluto che, nella sala a fianco, ci fosse la presentazione di ‘La paranza dei bambini’. Il tema, al netto della distanza storica, è lo stesso. La differenza è nella mancanza di speranza. E’ proprio questa che i giovani devono ritrovare”. “L’evento di ieri – proseguono Borrelli e Simioli – è stato l’occasione per riabbracciare Leo Gullotta. Il suo discorso ha regalato una forte emozione a tutta la sala. Le sue parole, piene di umanità, devono essere un monito per tutti noi. Ha dimostrato di essere una persona splendida oltre che un grande attore. Un uomo del sud che ama Napoli. Merita la cittadinanza onoraria”. “Che emozione rivedere alcuni dei ragazzi del cast, oggi sono diventati uomini – ha affermato Leo Gullotta durante il discorso -. E’ una parola importante, della quale dobbiamo tenere a mente il significato. ‘Uomini’ nel senso di cittadini onesti, rispettosi e solidali. ‘Scugnizzi’ parlava di ragazzi, un tema che conserva la propria attualità. Sono cambiate tante cose ma non la necessità di migliorare il futuro dei nostri figli”. “Ringraziamo Peppe Caccavale del Martos che ha messo a disposizione ben due sale e gli sponsor pasticceria Napolitano, che per l’occasione ha offerto agli intervenuti il dolce “scugnizzo” realizzato per l’occasione, Caffè del Re e GT casa del computer”, concludono Borrelli e Simioli.

LEGGI ANCHE  Addetto alle consegne riempie le bottiglie di latte con acqua e viene ripreso
ADS



Regina Ada Scarico, ha lavorato per oltre 15 anni nel mondo del teatro e dello spettacolo in generale e ha avuto esperienze molto lunghe in qualità di amministratrice e coordinatrice di compagnia in spettacoli complessi, con numerosi attori e personale. Ha curato, sempre nell’ambito delle compagnie teatrali e anche nell’ambito più generale dell’organizzazione di eventi, sia i rapporti con Enti e soggetti terzi sia quelli con la stampa e il mondo dei mass media, avendo gestito più volte in piena autonomia l’ufficio stampa in occasione di spettacoli, rassegne, mostre ed eventi

    Camorra, il pentito: ‘Ecco perchè fu ucciso Salvatore Esposito a Materdei’. Il boss Sequino dal carcere: ‘Vastarella ha le corna e gli devo far uscire il fegato dalla bocca…’

    Notizia precedente

    Aveva ucciso due agenti di polizia a Napoli dopo una fuga dal carcere per un permesso premio: ci riprova a Pescara ma viene rintracciato e arrestato

    Notizia Successiva

    Ti potrebbe interessare..