Ercolano ritrovato e fatto brillare ordigno bellico. IL VIDEO

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il Sindaco di Ercolano avvisa la cittadinanza che la situazione di pericolo è rientrata nel tratto di mare antistante lo stabilimento Punta Quattroventi in Ercolano ove era stato rinvenuto in mare un ordigno bellico.
La Capitaneria di Porto di Torre del Greco ha informato che l’ordigno ritrovato in mare in zona Quattro Venti è stato fatto brillare dagli artificieri della Marina Militare. Per fortuna e grazie all’abilità degli operatori, non sono avvenute deflagrazioni tali da essere avvertite dalla popolazione.
Il Sindaco di Ercolano ringrazia la Capitaneria e la Marina Militare per il loro intervento nel mettere in sicurezza la zona e successivamente far brillare senza conseguenze l’ordigno.
Il tratto di acque interessato è un tratto anche molto frequentato in ogni periodo dell’anno da pescatori anche in apnea. Non era mai stato avvistato prima alcun ordigno, ma verosimilmente il forte vento dei giorni scorsi che ha provocato forti mareggiate deve aver riportato alla luce un vecchio ordigno nascosto dal tempo sul fondale sotto la sabbia.

 Giorgio Kontovas


Torna alla Home


Salvini: Solo il nucleare può ridurre le bollette energetiche

Il viceprimo ministro Salvini sostiene che l'energia nucleare costituisce l'unica strategia per diminuire le spese energetiche nel nostro paese. L'energia nucleare: un approccio sicuro e pulito? Nel corso del G7 sui trasporti, Salvini ha difeso l'adozione del nucleare come forma di energia sicura e pulita e unica alternativa per abbattere la...

Amadeus, lo sfogo di Sabrina Ferilli: “Mi fa schifo che si sputt*** la gente”

Sabrina Ferilli ha espresso su Instagram la sua disapprovazione riguardo alle speculazioni e ai rumor che gravitano intorno alla questione Amadeus, puntando il dito contro i professionisti coinvolti. Lo ha fatto attraverso un post su Instagram, senza peli sulla lingua. Il pubblico in attesa di notizie sul futuro di Amadeus Immagini...

Suviana: scatola nera e perizie per capire la strage

Bologna - Potrebbero essere i dati registrati dal sistema Scada, una sorta di "scatola nera" delle centrali idroelettriche, a fornire alcuni degli elementi chiave per chiarire le cause della tragedia di Suviana. L'esplosione di martedì ha causato la morte di sette tecnici durante lavori di collaudo. Il sistema Scada, come...

Padre Maurizio Patriciello: “Anche io ho avuto un tumore”

E' da brividi il racconto di Padre Maurizio Patriciello. Lui che è uno degli artefici delle tante battaglie contro Terra dei Fuochi e in difesa dei più deboli e degli ultimi spiega in un post su facebook che anche lui si è ammalato di cancro. "Alla fine del primo anno...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE