Tifoso morto a Milano, si allunga l’elenco degli ultrà napoletani nel mirino della digos: tre le auto da sequestr...

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli. Tifoso morto a Milano: la digos chiude il cerchio su altri ultrà del Napoli in trasferta San Siro. Sarebbero tre le auto per le quali si attende il decreto di sequestro da parte della Procura di Milano che indaga sugli scontri dello scorso 26 dicembre prima della partita Inter-Napoli, e attenzionati dalla Digos di Napoli. Negli scontri ha perso la vita l’ultrà Daniele Belardinelli. Secondo quanto si è appreso sarebbero tre berline, tutte con diverse ammaccature, che si dovrebbero aggiungere a breve alla Volvo V40 station wagon sequestrata nei giorni scorsi, a bordo della quale viaggiavano quattro degli otto tifosi partenopei indagati per omicidio volontario. Intanto gli investigatori partenopei stanno andando avanti con gli accertamenti finalizzati a identificare tutti i tifosi azzurri che quel tragico Santo Stefano si sono trovati coinvolti nei tafferugli di via Novara. Nuove posizioni sono al momento al vaglio degli agenti della Digos partenopei, coordinati dal primo dirigente Francesco Licheri. Posizioni che saranno presto comunicate alla Procura di Milano, che coordina l’attività investigativa, a cui spetta la decisione di iscriverli o meno nel registro degli indagati. Un elenco che, di giorno in giorno, sta diventando sempre più corposo.







LEGGI ANCHE

Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono...

Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE