Sbanda con l’auto, si schianta e muore nel Cilento 21enne di origini napoletane

Domenica di sangue  suella strade della Campania. Una ragazza di soli 21 anni ha perso la vita in un incidente stradale avvenuto alle prime luci del giorno nel comune di Casal Velino nel Cilento. la vittima di chiamava Rosita Esposito, era originaria di napoli ma da anni si era trasferita in provincia di Salerno con il fratello dopo aver perso entrambi i genitori. Lavorava in un ristorante della zona.  La ragazza tornava da una serata trascorsa con amici in un locale della costiera cilentana quando, per cause in via di accertamento, in località Acquavella di Casal velino ha sbandato con l’auto ed è finita fuori strada schiantandosi violentemente contro un muro. L’impatto è stato talmente violento che il suo corpo è schizzato attraverso il lunotto fuori dall’abitacolo. A nulla sono valsi i soccorsi arrivati in breve tempo sul posto. Rosita era già morta. Il magistrato di turno ha disposto l’autopsia e i carabinieri stanno facendo le verifiche per stabilire le cause dell’incidente. La notizia della morte di Rosita ha fatto in breve tempo il giro del web e sui social in molti la ricordano con affetto. “Grande lavoratrice, disponibile verso gli altri”.

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati