Alluminio riciclato per gli abiti – scultura di Annalaura di Luggo

google news

L’artista fa dell’alluminio riciclato una moda. Questo è quanto accade a Napoli, o meglio a “ Eden” che è il suo mondo, quel “mondo” creato da Annalaura di Luggo. In collaborazione con gli allievi del Corso di Fashion Design dell’Accademia di Belle Arti di Roma e firmati con la costumista Graziella Pera, le nuove creazioni si ispirano al “barocco contemporaneo”; si tratta di abiti scultura realizzati in alluminio riciclato. E in occasione del finissage, previsto peer il 18 gennaio a Palazzo Nunziante-Fideuram Private Bank, gli abiti prenderanno vita nella performance LUX!, special guest in passerella E. Marinella, con musiche originali di e la Compagnia DNA del Claudia Sales LabArt Dance. Gli abiti-scultura di Lux! saranno esposti il 27 gennaio a Roma, all’Accademia di Belle Arti, in concomitanza con “AltaRoma”.
è un progetto a cura di Francesco Gallo Mazzeo, con il supporto del CIAL di Milano (Consorzio Imballaggi Alluminio) ed il patrocinio del Comune di Napoli (Assessorati alla Cultura, Turismo, Pubblica Illuminazione, Giovani e Patrimonio). Una esperienza quella di Eden, con il coinvolgimento anche dei ragazzi dei Quartieri Spagnoli, che sarà raccontata in un film di Bruno Colella, distribuito dalla piattaforma internazionale TaTaTu.