Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Cronaca

Nuovo raid vandalico all’istituto Archimede di Ponticelli: creolina e colla all’ingresso della scuola

Pubblicato

in



Napoli. Scuola: nuovo all’esterno istituto ‘Archimede’ a Napoli A , rifiuti e creolina davanti a ingresso. Stamane all’orario di apertura, il personale scolastico ha trovato cassonetti rovesciati con i rifiuti davanti all’edificio, macchie di creolina, pareti esterne imbrattate con scritte e colla nelle serrature delle porte. Da quanto si è appreso, non vi sono state intrusioni all’interno della scuola. Sul posto dove era presente anche il Comitato cittadino di Ponticelli è stato richiesto l’intervento dei Vigili del Fuoco. La dirigente scolastica Maria Rosaria Stanziano ha denunciato l’accaduto al Commissariato della Polizia di Stato di Ponticelli. Gli ambienti sono stati subito ripuliti per consentire il regolare svolgimento delle lezioni. Un aiuto alle indagini potrebbe essere fornito dal sistema di videosorveglianza della scuola. E non è la prima volta che l’istituto subisce atti vandalici: la mattina del 16 novembre, in occasione della tappa della staffetta Unicef, il personale scolastico trovò creolina riversa sul pavimento ed estintori divelti dalle pareti.

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca

De Luca: ‘L’immagine di Napoli sporcata da violenti’

Pubblicato

in

“Ieri sera si e’ assistito a Napoli a uno spettacolo indegno di violenza e di guerriglia urbana organizzata, che nulla ha da spartire con le categorie sociali.

 

Ieri si applicavano le stesse ordinanze a Milano, Roma e Napoli. E mentre a Milano e Roma le citta’ erano deserte nel rispetto delle norme, a Napoli c’erano violenze e . Alcune centinaia di delinquenti hanno sporcato l’immagine della città”. Lo dice il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. “Vogliamo chiarire che- aggiunge-: i protagonisti di questi episodi non hanno nulla a che fare con le categorie economiche e con i cittadini di Napoli, che hanno dato in questi mesi una prova straordinaria di autodisciplina e di responsabilita’, e che tuteleremo fino in fondo sul piano sanitario e su quello sociale. Continueremo a seguire la nostra linea di rigore, senza cambiare di una virgola, come e’ nostro dovere fare.

“Da questo momento chiediamo al Governo di impegnarsi: a garantire la legalità e il rispetto delle leggi e a mettere a punto immediatamente un piano di sostegno socio-economico per le categorie produttive e per le famiglie”, ha aggiunto il governatore. “Questo sostegno costituisce una priorità assoluta, al pari delle misure sanitarie, come abbiamo fatto in Campania con un piano economico e sociale scattato contestualmente alle misure restrittive. Da oggi non accetteremo ritardi e interlocuzioni se non si affronta da subito il tema sociale. Sollecitiamo un incontro ad horas con il Governo su questi punti”, ha concluso.

“I protagonisti di questi episodi non hanno nulla a che fare con le categorie economiche e con i cittadini di Napoli, che hanno dato in questi mesi una prova straordinaria di autodisciplina e di responsabilità, e che tuteleremo fino in fondo sul piano sanitario e su quello sociale”.

Continua a leggere

Le Notizie più lette