La è pronta ad invadere il villaggio di piazza Gramsci – viale Douhet, nei pressi della , in occasione del terzo week end de “”, l’iniziativa del , in programma fino al 6 gennaio 2019. Anche per questo fine settimana il calendario è ricco di appuntamenti. Si comincia sabato 22 dicembre alle 10.30 con il nuovo spettacolo del Teatrino delle Guarattelle. La Compagnia Non solo Sipario stavolta porterà in scena “Peppiniello e Frittella nell’eredità”. I burattini torneranno all’opera, poi, anche nel pomeriggio e nella giornata di domenica. Sabato alle 18.00, inoltre, farà tappa a Caserta anche la . Composto da un’orchestra di cinque elementi e da altrettante majorette, il gruppo sfilerà per le strade, travolgendo tutti con l’allegria con lo contraddistingue, diffondendo tra le vie la magica atmosfera natalizia. Domenica, invece, un ospite particolarmente atteso dai più piccoli sarà presente nell’area del villaggio: Babbo Natale in persona, con tanto di Renna ed Elfo di fiducia al seguito, sarà pronto a raccogliere le letterine dei bambini ed a trascorrere il pomeriggio con loro. “” entra, dunque, nel vivo e si prepara ad un altro week end all’insegna del divertimento e dell’allegria. In occasione di tutti i fine settimana dedicati all’iniziativa, la ludoteca L’Isola che non c’è si occupa dell’animazione dei bambini con Babbo Natale e musiche a tema natalizio. Nell’area dedicata a “” sono state allestite, grazie alla collaborazione con la Tanagro Legno Idea, diverse strutture in legno, arricchite da originali e caratteristici addobbi, che ospitano gli artigiani protagonisti dell’iniziativa. L’impianto con gli altoparlanti in filodiffusione suona le più classiche sinfonie natalizie, consentendo ai visitatori di immergersi totalmente nell’atmosfera del Natale. La passeggiata tra gli stand propone un’offerta ricca e variegata: dall’enogastronomia di eccellenza ai prodotti di artigianato artistico, unici nel loro genere. Tre, in particolare, le regioni rappresentate, Campania, Basilicata e Sicilia, presenti con le loro tipicità: dalla melanzana rossa di Rotonda, al cioccolato di Modica, passando per la liquirizia calabrese, i prodotti dolciari irpini, il croccante ed i torroni siciliani, le specialità cilentane e quelle del Parco del Pollino. Per quanto riguarda, invece, l’artigianato artistico di qualità, sono presenti aziende che realizzano manufatti in ceramica o con la porcellana di Capodimonte ed altre che confezionano prodotti con la preziosa seta di San Leucio. Tra le creazioni artigianali anche gioielli e bijoux realizzati a mano.



Cronache Tv



Ti potrebbe interessare..