Dramma della gelosia nel Catanese. Un consulente finanziario di 34 anni ha ucciso a colpi di pistola la moglie di 34 anni e i suoi due figli minorenni di 4 e 6 anni. E’ successo nella tarda mattinata di oggi a Paterno’, nel Catanese. Movente del delitto la gelosia. L’arma era detenuta legalmente. Indagano i carabinieri.  Un’intera famiglia e’ stata trovata senza vita dai carabinieri a Paterno’: sono una coppia e i loro figli di 4 e 6 anni. Secondo una prima ipotesi, ancora da confermare ufficialmente, si tratterebbe di un omicidio-suicidio: un consulente finanziario di 32 anni avrebbe assassinato la moglie e i figli e poi si sarebbe suicidato. L’allarme e’ stato dato da parenti che non avevano notizie dalla famiglia. Sul posto sono presenti militari dell’Arma del comando provinciale di Catania e della compagnia di Paterno’. La strage e’ avvenuta nella casa di via Liberta’ 25, nel centro di Paterno’. Aa chiamare i soccorsi sono stati i parenti, che non avevano piu’ avuto notizie dei loro familiari.
Secondo quanto si e’ appreso nell’appartamento sarebbe stata trovata una pistola che l’uomo deteneva regolarmente e sarebbe l’arma che il 32enne avrebbe usato per uccidere la moglie e i loro due figli maschi. La tragedia si e’ consumata nell’abitazione della famiglia, nel centro di Paterno’, grosso comune a vocazione agricola a 25 chilometri da Catania. A chiarire con maggiore certezza la dinamica sara’ l’esame esterno dei corpi che sara’ eseguito dal medico legale. La Procura di Catania ha aperto un’inchiesta.