denti sensibili? come curare e prevenire questi fastidi



Può capitare che si avverta all’improvviso del dolore ad alcuni denti o una forte sensazione di fastidio, magari dopo aver bevuto qualcosa di molto caldo o troppo freddo o una bevanda zuccherata. Si tratta in questo caso di campanelli d’allarme importanti in quanto, se si comincia a percepire questi fastidi, allora è probabile che si stia soffrendo di denti sensibili.

Le cause dei denti sensibili

La prima causa della sensibilità ai denti è la riduzione dello smalto che copre la dentina, la quale, a sua volta, è a diretto contatto con la polpa e le terminazioni sottili del nervo. Quest’ultimo infatti è molto suscettibile agli sbalzi di temperatura, anche minimi, che percepisce appunto tramite polpa e dentina, quando non sono sufficientemente protette dallo smalto.

Lo smalto rovinato è, tuttavia, solo una delle cause della sensibilità dentale, perché il nervo può risentire di attacchi anche a causa della recessione gengivale, che mette a nudo il cemento sopra la radice, meno mineralizzato e quindi meno protettivo dello smalto. Niente di cui preoccuparsi però: si tratta di disturbi facilmente risolvibili con gli adeguati accorgimenti!

Come alleviare il fastidio dei denti sensibili

Le ragioni per cui lo smalto si riduce sono dovute a vari fattori, come il digrignamento dei denti, lo spazzolamento troppo energico, l’usura naturale causata dall’età. Tutto ciò genera inevitabilmente il fenomeno dei denti sensibili e, per evitare che il dolore diventi a poco a poco insopportabile, bisogna imparare da subito come porre rimedio a queste situazioni. Per quel che riguarda l’assottigliamento dello scudo protettivo, ad esempio, la soluzione potrebbe essere usare un dentifricio che rigenera lo smalto, che si rivela spesso un rimedio ideale per aiutare a ridurre questi problemi soprattutto se scelto tra quelli reperibili in farmacia. Si tratta di una soluzione, questa, che è possibile abbinare anche a dei prodotti naturali per alleviare il dolore, come l’olio essenziale di chiodi di garofano, di cocco, o di fiori di origano.

LEGGI ANCHE  Violenza sessuale di gruppo: arrestato il calciatore Portanova e due napoletani

Prevenire il fastidio con l’alimentazione

Anche ciò che si mangia incide sulle cattive condizioni della dentatura, perché le bevande contenenti molto zucchero o i cibi particolarmente acidi concorrono ad intaccare lo smalto e a irritare le gengive. Si possono prevenire cause e fastidi quindi anche attraverso una giusta alimentazione, che prediliga cibi poveri di carboidrati e di zuccheri, ed usando i dolcificanti di sintesi come lo xilitolo.

Sarebbe inoltre ideale integrare all’interno della propria alimentazione elementi che aiutino la calcificazione come il latte e i latticini, ricchi di fosforo e di calcio, e che contengano il fluoro, come tè, pesce e succhi di frutta. Attenzione anche agli alimenti troppo duri, come frutta secca e ossa, che possono scheggiare i denti, e a evitare i cibi troppo caldi o molto freddi così come le bevande acide o molto zuccherate.

Per evitare il dolore, causato dai denti sensibili, a volte basta solo un po’ di attenzione a cosa si mangia ed effettuare una corretta igiene orale, scegliendo dei prodotti che conservino la salute dei denti.


Google News

Salerno, controlli durante ‘luci d’Artista’: arrestata donna per evasione e denunciato giovane per furto aggravato

Notizia precedente

Abusi edilizi a casa Di Maio, avviate le procedure di demolizione

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..


Ti potrebbe interessare..